fbpx

Reggio Campi-Trabocchetto: siti storici come “fantasmi” in attesa di una valenza turistica

Salita Cappuccinelli intervento pulizia

Il Comitato di Quartiere Reggio Campi-Villini Svizzeri-Trabocchetto sottolinea la condizione di alcuni siti storici di Reggio Calabria finiti nel dimenticatoio

Il Comitato di Quartiere Reggio Campi-Villini Svizzeri-Trabocchetto desidera ringraziare le tante persone che hanno preso parte alla nostra Camminata Eco Storica attraverso il quartiere. Percorrere il territorio con l’audioguida, creata insieme alla guida turistica Domenico Guarna, ha di fatto ridato ad ognuno dei partecipanti nuove e particolari sensazioni, sia tra chi ricordava parte del tragitto, sia tra chi si è immerso per la prima volta fra la storia e i luoghi, grazie a questa occasione“. È quanto affermato in un comunicato stampa dal Comitato di Quartiere Reggio Campi-Villini Svizzeri-Trabocchetto.

Si è certamente determinato che siti come “Le Cento Scale” (ormai ridotte a pochi gradini per l’abusivismo incontrollato), le Mura Ellenistiche di Collina degli Angeli con l’annesso Parco, le Mura del Trabocchetto, la Caserma Duca D’Aosta, i resti della casa romana in zona Trabocchetto e il Parco Baden Powell adiacente alla parte panoramica della piazzetta della Rotonda in Reggio Campi, non possono e non devono essere fantasmi del solo passato. – afferma il Comitato – Sono siti da risvegliare dal torpore di lavori mai terminati oppure dalla dimenticanza delle amministrazioni e, con le dovute attenzioni, far sì che siano parte di una reale opportunità di visita e di diffusione, in un’azione turistica che dia valore a tutto il territorio del nostro Quartiere. Pertanto saremo pronti a promuovere iniziative tese a determinare tali momenti di risveglio, cosicché memoria e dignità di ogni sito siano la reale testimonianza della storia del quartiere e, ovviamente, della stessa città essendone reali protagonisti e partner della storia reggina“.