fbpx

Reggio Calabria, concluso il 5° Congresso regionale AICPR | FOTO

/

Specialisti a confronto al 5°Congresso regionale AICPR “Riabilitazione cardiologica e prevenzione delle malattie cardiovascolari

Si è concluso sabato 15 ottobre, a Reggio Calabria, il 5°Congresso Regionale AICPRRiabilitazione Cardiologica e Prevenzione delle Malattie cardiovascolariSpecialisti a confronto” magistralmente organizzato dalla dr.ssa Bruna Miserrafiti,  Responsabile della U.O. di Cardiologia Riabilitativa dell’ Ospedale di Melito P.S. e Vice-Presidente Nazionale AICPR (Associazione Italiana Cardiologia Clinica Preventiva e Riabilitativa), nonchè responsabile scientifico insieme al dr. Nicola Cosentino, Delegato Regionale AICPR.

L’importante Congresso che ha visto un vastissimo numero di  partecipanti, si è svolto in  due giorni, 14 e 15 ottobre, relatori e moderatori di alto profilo scientifico hanno affrontato diverse problematiche legate alle malattie cardiovascolari tenendo conto da una parte del diverso contesto sanitario determinatosi negli ultimi anni a causa della pandemia, dall’altra  che, nonostante tutto e pur nei nuovi scenari, il trattamento della fase post-acuta e cronica delle malattie in generale, e in particolare di quelle cardiovascolari, si conferma essere il vero banco di prova dell’intero servizio sanitario.

Il Congresso ha avuto inizio con un Mini Corso di Rianimazione Cardiopolmonare intra ed extra ospedaliera in periodo Covid-19 secondo le nuove linee guida ILCOR 2020. Sono seguite varie sessioni, la prima dedicata alle Aree non Mediche e poi le successive nelle quali sono stati affrontati molteplici argomenti di interesse riabilitativo e preventivo (trattamento farmacologico dei fattori di rischio cardiovascolare in prevenzione primaria e secondaria, aderenza farmacologica, gestione sempre più complessa del rischio trombotico ed emorragico, progressione della malattia aterosclerotica, scompenso cardiaco cronico ed altro); si è parlato inoltre di telemedicina e delle nuove tecniche di riabilitazione in particolare di teleriabilitazione. I lavori sono stati conclusi con importanti riflessioni sulla Responsabilità medica e sanitaria, argomento sempre complesso e piuttosto dibattuto, a maggior ragione ai tempi del Covid-19 .