fbpx

Reggio Calabria: “un pericolo anche camminare sui marciapiedi”, la denuncia dei cittadini

/

Le segnalazioni agli organi competenti hanno portato solo alla predisposizione delle transenne per bloccare il passaggio ai cittadini, “ma nessun intervento risolutivo e di messa in sicurezza è avvenuto sul viale Galilei”

“I marciapiedi di viale Galilei, in pessimo stato, rappresentano un pericolo aggiuntivo per i cittadini, pericolo aggravato dalla scarsa luce erogata dai lampioni della pubblica illuminazione, a volte addirittura assente”. E’ quanto denunciato tramite le pagine social i membri del direttivo del Comitato Quartiere “Ferrovieri-Pescatori”, zona situata a pochi passi dal centro di Reggio Calabria. I cittadini spiega che mesi addietro hanno inviato una segnalazione per posta elettronica certificata, con la richiesta anche di messa in sicurezza urgente, di tutti i marciapiedi del viale Galilei, al fine di evitare danni a persone e cose.

“Dopo la nostra segnalazione agli organi competenti, in alcuni punti a rischio, sono state poste delle transenne per bloccare il passaggio ai cittadini – sottolinea il Comitato – . Un intervento cautelativo, non certamente risolutivo, che deve essere seguita con urgenza dalla messa in sicurezza di tutto il viale”. Il problema comunque è generale: “la devastazione della città è ormai rappresentata dall’arancio delle reti che fanno da perimetro a buche nel manto stradale, muri pericolanti, tombini saltati, marciapiedi divelti, lavori in corso fermi da tempo. L’arancione è ormai il colore emblema della città e noi cittadini non intendiamo più sopportare un’amministrazione deficitaria nei suoi compiti basilari e per la quale la normale manutenzione diventa motivo di vanto sui mezzi di informazione”. “Continueremo a sollecitare e a chiedere con forza il ripristino della sicurezza e a pretendere il rispetto per i diritti dei cittadini”, concludono i cittadini.