fbpx

Reggio Calabria, Delfino: “assistenza delle persone senza fissa dimora è una priorità per l’Amministrazione”

Foto di Dario Condemi

Reggio Calabria, l’Assessore reggino al Welfare risponde alle polemiche sollevate in Consiglio comunale dal consigliere Saverio Pazzano

“La casa per i senza fissa dimora è stata e rimane una priorità per l’Amministrazione comunale reggina. Interpretazioni fuorvianti, rese pubblicamente alla ricerca di consenso, sono totalmente inaccettabili, da bollare come polemiche strumentali e peraltro reiterate, nonostante le spiegazioni in merito alle procedure siano state ampiamente fornite”. Così in una nota l’Assessore alle Politiche Sociali, Demetrio Delfino, del Comune di Reggio Calabria risponde alle dichiarazioni rese in aula dal consigliere Saverio Pazzano.

“Sembra proprio che il consigliere Pazzano abbia solo due argomenti per svolgere il suo ruolo in seno al consiglio. Uno di questi è la casa dei senza fissa dimora. Anzitutto è bene precisare che, come più volte spiegato allo stesso consigliere, l’emergenza gelo, come la definisce lui, a Reggio fortunatamente non esiste, per via delle condizioni climatiche favorevoli. In tale malaugurata ipotesi, che arrivi un’ondata straordinaria di gelo nella nostra città, siamo pronti e organizzati ad accogliere i senza fissa dimora che ne avranno necessità e per il tempo necessario, non esitando un istante di fronte alle difficoltà così come abbiamo fatto ad esempio nel 2016 aprendo le porte di palazzo San Giorgio, per quella situazione appunto di emergenza straordinaria”.

“Entrando poi nel merito di ciò che riguarda la struttura che sarà la casa dei senza fissa dimora – ha aggiunto Delfino – come già ho avuto modo di spiegare allo stesso Pazzano, ma qui vale il detto non c’è peggior sordo di chi non vuole sentire, i lavori, già in itinere, sono stati consegnati all’impresa e presto saranno riconsegnati all’amministrazione comunale. In caso di mancata conclusione dell’intervento nei termini previsti abbiamo già individuato una soluzione alternativa in città, in zona chiesa San Paolo per ospitare, in via temporanea, le persone senza fissa dimora nel caso in cui sorgesse la necessità”.

“Un altro dato che vorrei evidenziare – aggiunge Delfino – e sperando che se lo fissi bene in mente il consigliere, è che i senza fissa dimora della città di Reggio Calabria sono un numero molto ristretto e che sono quotidianamente assistiti non solo dal nostro servizio comunale di Unità di strada, ma anche da diverse associazioni di volontariato che colgo l’occasione per ringraziare. Inoltre stia pur tranquillo il Consigliere, che prefigura chissà quali epiche tragedie, poiché i dati ci dicono che non esistono decessi a causa del freddo a Reggio Calabria, almeno negli ultimi sette anni. Le persone scomparse che purtroppo abbiamo avuto in questi anni sono state per alcolismo o per altre gravi patologie, non certo per le difficoltà nei servizi come si vorrebbe far apparire”.

“Sperando quindi di aver messo fine ad una strumentale quanto inutile diatriba – conclude Delfino – suggerisco al consigliere Pazzano di diversificare le tematiche di suo interesse, perché questa delle persone senza fissa dimora non risulta certamente una problematica né irrisolta né irrisolvibile, a cui l’amministrazione tiene particolarmente e sulla quale la soluzione è già in itinere”.