fbpx

Reggio Calabria, al via le attività della Consulta Metropolitana dello Sport: primo obiettivo è sugli impianti

Palloncino Reggio Calabria Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Cominciano le attività della Consulta Metropolitana dello Sport: prime proposte Gruppi Studio

Dopo l’enfasi per l’insediamento della Consulta Metropolitana dello Sport, quale strumento di partecipazione attiva dei rappresentanti sportivi a sostegno dell’Amministrazione metropolitana, sono iniziate le attività per dar concreta voce allo sport. In occasione della seduta del 17 ottobre i membri della Consulta, dinanzi al Presidente Renato Raffa, hanno intrapreso il lungo ed ostico cammino per far riemergere lo sport del territorio metropolitano. Primo step quello di sottoporre alla Amministrazione rappresentata dal Consigliere delegato allo Sport, Giovanni Latella, le proposte di tempestivo intervento in merito all’utilizzo degli impianti, al loro inderogabile mantenimento e per agevolarne l’accesso tramite la predisposizione di voucher che consentano lo sport di tutti e per tutti.

Proposte avanzate all’unisono dalle associazioni presenti e consapevoli che devono inevitabilmente fare rete per raggiungere gli scopi comuni sotto l’egida del Coni e del CIP, ancora una volta insieme a coadiuvo del mondo sportivo. Sono stati anticipati i primi due Gruppi Studio “Regolamenti e Strutture Sportive” per approfondirne le tematiche, snellire l’iter burocratico, agevolarne il funzionamento e potenziare gli strumenti già esistenti a sostegno delle Associazioni come quello dei contributi pubblici. “Questo è solo il primo passo di un lungo percorso teso a far riemergere il mondo sportivo”, sottolinea il Presidente della Consulta Raffa, “ma per potenziarne i risultati c’è necessità della presenza attiva di tutte le Associazioni e Federazioni del territorio, che devono sfruttare l’occasione di divenire da spettatori a protagonisti, per dare un segnale forte di collaborazione al di là della disciplina sportiva di riferimento, per lavorare sinergicamente e senza rischiare che qualcuno rimanga senza voce”. Programmata la prossima seduta della Consulta a novembre per nominare i membri dei Gruppi Studio e procedere con i lavori pianificati, così avviando una nuova stagione per lo sport.