fbpx

Reggina-Perugia 2-3, le pagelle di StrettoWeb: Cionek disastroso, male Hernani

Reggina-Perugia cionek Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

E’ appena terminato il match del Granillo tra la Reggina di Inzaghi e il Perugia di Castori: come di consueto, al triplice fischio, le pagelle della nostra redazione

Disfatta amaranto (la prima stagionale) al Granillo, con reazione tardiva. Il Perugia passa in casa della Reggina per 2-3. Le pagelle della nostra redazione.

Colombi 5.5 – Tre tiri, tre gol. Non ha grosse colpe sul primo, nel secondo viene spiazzato e nel terzo deve fare meglio. Non impeccabile.

Pierozzi 6 – Solita forza di volontà e impegno, soprattutto nel finale. Tra i meno peggio.

Cionek 3.5 – Prestazione francamente difficile da commentare, anche per quello che aveva fatto vedere finora. Prima Melchiorri e poi Di Serio lo fanno diventare piccolo piccolo, per non parlare della distrazione in occasione del rigore, che lui provoca. Malissimo. Forse la peggior prestazione da quando è a Reggio.

Gagliolo 4.5 – Non disastroso come Cionek, ma neanche lui brillantissimo. E fa riflettere, dal momento che finora la difesa aveva sbagliato pochissimo.

Di Chiara 5 – Tra i meno peggio, ma solo perché commette meno errori di tanti altri.

Fabbian 6 – Non il Fabbian delle prime gare, ma non è di certo colpa sua. Anche perché lo zampino ce lo mette anche questa volta.

Majer 6 – Anche oggi è tra i meno peggio, anzi, singolarmente sbaglia poco. Paga una squadra troppo sbilanciata, con lui a dover mettere una pezza e a beccarsi il giallo in avvio (che lo condiziona) per sopperire a un errore di Hernani.

Hernani 5 – Male, anche peggio di Parma. Si comincia a pensare che non abbia il passo per questo 4-3-3 di Inzaghi, dove le mezz’ali stanno alte e devono fare bene le due fasi. Un suo errore provoca il giallo a Majer, ma gli errori in disimpegno sono tanti.

Ricci 5 – Solita buona volontà, solita poca incisività. Non crea mai nulla di pericoloso, non salta mai l’uomo. La solita, insomma.

Ménez 5 – Fumoso e un po’ nervoso, come in situazioni simili, in cui la gara si è messa come oggi. E’ anche vero che con un Perugia fisico e che fa densità in area, non si può pensare che faccia l’attaccante di sfondamento…

Rivas 5.5 – L’unico davanti a provare a impensierire la difesa avversaria, anche se dopo la prima fase si dimostra troppo prevedibile.

dal 58′ Cicerelli 6.5 – Entra benissimo e sfiora il gol in due occasioni: prima Gori si supera, poi prende la traversa.

dal 58′ Gori 6.5 – Secondo gol stagionale, la mette bene di testa e riaccende la speranza. Una buona risposta a chi dopo Modena e Parma aveva mugugnato.

dal 70′ Crisetig 6 – Rimane ancora fuori, entrando nel finale. Partecipa al palleggio.

dal 76′ Canotto 6.5 – Anche lui entra benissimo e serve a Fabbian il pallone del 2-3.

All. Inzaghi 5 – Insiste con Hernani, ma la prestazione non gli darà ragione. Condiziona Majer e tutto il centrocampo, per il giallo in avvio all’ex Lecce. C’è la reazione allo svantaggio, come a Terni e Modena, ma è inspiegabile il disastro difensivo così come le contromisure tardive, anche perché si era in superiorità. Mezzo voto in più proprio per la reazione, che è comunque sembrata casuale.