fbpx

Migranti, Piantedosi sulle due navi Ong nel Canale di Sicilia: “non entrino in acque italiane”

piantedosi

Immigrazione, il ministro Piantedosi sulle Ong Ocean Viking e Humanity One: “restino fuori dai confini marittimi”

Torna la stagione dei porti chiusi e della guerra alle navi umanitarie, con un’azione concordata tra il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini ed il collega dell’Interno, Matteo Piantedosi, già capo gabinetto del leader del Carroccio quando era al Viminale. Già ieri il neo ministro aveva dato una direttiva ai vertici delle forze di polizia e della capitaneria di porto perché informino le articolazioni operative che “il ministero degli Affari esteri, con note verbali alle due ambasciate degli Stati di bandiera (Norvegia e Germania), ha rilevato che le condotte delle due navi Ocean Viking e della Humanity One in navigazione nel Mediterraneo non sono in linea con lo spirito delle norme europee e italiane in materia di sicurezza e controllo delle frontiere e di contrasto all’immigrazione illegale”. 

Di oggi la direttiva che impone alle due navi delle Ong, presenti nel Canale di Sicilia con 326 migranti a bordo, di restare fuori dai confini marittimi italiani.