fbpx

Messina, incontro fra la deputata Angela Raffa e il Sindaco Basile: discussi 5 punti strategici 

Incontro Sindaco Basile e Angela Raffa

Incontro fra la deputata M5S Angela Raffa e il sindaco di Messina Federico Basile: sul tavolo 5 punti per il rilancio della città peloritana

Si è tenuto stamane l’incontro tra il sindaco di Messina Federico Basile e la deputata Angela Raffa che, accompagnata da una delegazione di attivisti del M5S, ha presentato un elenco di sei punti da cui partire. “La campagna elettorale è finita – dichiara la deputata Raffaadesso è il momento di portare avanti una piena collaborazione istituzionale e lavorare insieme per la nostra Provincia. Il M5S rappresenta una proposta politica alternativa al progetto di Cateno De Luca, ma lo faremo in maniera seria e propositiva.

Auspico che si possano tenere regolarmente altri incontri sia di confronto tra tutta la deputazione parlamentare messinese e l’amministrazione comunale, sia più specifichi per affrontare e risolvere singole tematiche o proposte per la Città”.

Questi i punti oggetto del confronto con il Sindaco presentati in una nota stampa a firma della deputata Angela Raffa:

1. Una maggiore attenzione ed un presidio costante dei vigili urbani sul Viale Europa durante l’esecuzione dei lavori per la realizzazione del parcheggio di interscambio ‘Europa centro’. Gli attuali lavori stanno creando disagi superiori alle attese al traffico ed ai residenti. Il MoVimento 5 Stelle chiede un impegno rafforzato per un aumento dei controlli e per prevenire tutti quei comportamenti che possono aggravare la situazione.

2. Prevedere una tariffa ridotta per sostare nel Parcheggio Cavalcavia San Raineri. Quando era gratuito era sempre pieno, ora è vuoto. Si provveda a modulare le tariffe secondo dinamiche di mercato modificando la Delibera del Commissario Straordinario n. 38 del 01/04/2022. Si potrebbe prevedere una tariffa scontata del 50%, che ha il vantaggio di essere una formula conosciuta e familiare all’utenza perché precedentemente in vigore in molte zone cittadine.

3. Proponiamo al sindaco di avanzare alla Regione Siciliana la richiesta affinché:

a) gli uffici dell’osservatorio turistico regionale trovino sede a Messina. Siamo è il primo porto crocieristico dell’Isola, la prima provincia per presenze turistiche.

b) La Presidenza della Regione Sicilia apra una sede operativa anche a Messina, come già a Catania. Messina è una delle tre città metropolitane dell’Isola .

Negli anni passati tante realtà a Messina hanno chiuso (ospedale militare, Banca d’Italia), oppure sono state fortemente ridotte (basti pensare alle dismissioni operate da Ferrovie dello Stato), così impoverendo il tessuto economico cittadino.

Oggi, grazie allo smartworking ed alle attuali tecnologie, non c’è alcuna esigenza a tenere gli uffici concentrati nella stessa sede di Palermo. E’ giusto che la città chieda una maggiore diffusione sul territorio degli uffici del governo dell’isola.

4 Decentramento. Questo punto vedeva tutti concordi già dalle fasi della campagna elettorale. Il Movimento 5 Stelle ritiene che sia prioritario dare seguito al più presto agli impegni presi con i cittadini, anche per contrastare il fenomeno della sfiducia verso le istituzioni.

Per questo chiediamo al Sindaco di avviare in tempi brevi:

a) La creazione di una settima circoscrizione che coincida pressapoco con il territorio del richiedente comune non costituitosi di Montemare. Basta riprendere la delibera già pronta della passata consiliatura e calendarizzarla in Aula.

b) Valutare l’istituzione di un organismo consultivo, senza oneri, denominato ‘Consiglio dei Villaggi’ che possa aumentare la partecipazione e limitare il senso di isolamento che viene avvertito da interi villaggi periferici cittadini. Presieduto dal Sindaco, o dal Presidente del Consiglio comunale, potrebbe essere costituito da tutti i rappresentanti eletti ad ogni livello che siano residenti in uno dei villaggi periferici della città di Messina e, per i villaggi che non siano rappresentati, da un rappresentate designato dal quartiere nel cui territorio ricade il villaggio.

5. Prolungare gli orari di apertura della Biblioteca Comunale Tommaso Cannizzaro presso il Palacultura. Attualmente è aperta dal lunedì al venerdi dalle 09 alle 13, Martedi – Mercoledi – Giovedi dalle 15 alle 16:45. Sabato e domenica chiusa. Si parla tanto di giovani e poi offriamo servizi tra i più scarsi d’Italia. Basta guardare cosa avviene a Verona (simile a Messina per numero di abitanti) o nella vicina Catania (la Biblioteca Bellini resta aperta il sabato mattina, e dal lunedi al venerdì effettua orario continuato dalle 8.30 alle 19.15).

6. Valorizzare la via Garibaldi con l’installazione di panchine ed adeguato arredo urbano. Qualsiasi progetto di mobilità sostenibile, ztl, aree pedonali, servizi per favorire gli spostamenti in bici, non funzionerà se non si pensa come ‘centro’, e si fornisce dei relativi servizi, tutta la zona di Messina che parte da piazza Castronovo ed arriva a Provinciale“.