fbpx

Reggio Calabria, il Liceo Scientifico Alessandro Volta premiato nel progetto su Angiolo Mazzoni

Liceo Scientifico Alessandro Volta

Protagonisti gli alunni della IV e a.s. 2021/2022 con il progetto “Vediamoci IN stazione: Angiolo Mazzoni progettista ferroviario tra futurismo e funzionalismo. La stazione centrale di Reggio Calabria”

Grande soddisfazione il 13 Ottobre presso l’Aula Magna dell’Università degli Stranieri “Dante Alighieri”,  per il Dirigente Scolastico Prof.ssa Maria Rosa Monterosso e per gli alunni della classe IV E a.s. 2021/22 del Liceo Volta, premiati per la realizzazione del progetto “Vediamoci IN stazione: Angiolo Mazzoni progettista ferroviario tra futurismo e funzionalismo. La stazione centrale di Reggio Calabria“.

La classe infatti si è aggiudicata il posto di Primo classificato, ex aequo con la classe 5BL del Liceo “Archimede” di Messina, per la seguente motivazione: “i lavori mostrano di aver interpretato in maniera esaustiva le richieste del PCTO su Angiolo Mazzoni, progettista di stazioni. La storia progettuale delle stazioni di Reggio Calabria e di quella Marittima di Messina sono state affrontate in modo compiuto. Gli studenti hanno saputo guardare con occhi più competenti queste realtà concrete e simboliche delle rispettive realtà“.

Gli allievi del Volta, partendo da un’analisi delle stazioni progettate dall’architetto Mazzoni, hanno focalizzato l’attenzione sui temi del patrimonio architettonico funzionalista del Razionalismo italiano degli anni Trenta. Tra lezioni dialogate nei laboratori dell’Istituto, a cura dell’esperto di Italia Nostra, attività di ricerca e recupero progetti dal MART di Trento e visite guidate alla stazione centrale di Reggio Calabria e alle vie principali del centro storico,  all’Archivio Storico di Stato con attività di ricerca e al primo tratto della linea ferrata verso Sud presso Lazzaro, si è dipanata un’attenta fase di studio di un aspetto molto particolare e poco considerato del patrimonio artistico, culturale e paesaggistico locale (le stazioni ferroviarie), che è stata accuratamente resa fruibile dagli studenti attraverso un video di sintesi, pubblicato sul sito nazionale di Italia Nostra.

La finalità principale del progetto – ha commentato la prof.ssa Giuditta Casile (referente EDU e responsabile d’istituto del PCTO per il Liceo Volta) – è sicuramente stata quella di sensibilizzare i giovani alla conoscenza e alla salvaguardia del patrimonio storico, culturale e artistico e ai principi dell’impegno e della responsabilità nei confronti dei beni comuni e del bene comune. È stato un esempio didattico di costruzione di competenze trasversali, attraverso la creazione di un contesto di apprendimento differenziato, in cui gli studenti sono stati chiamati ad agire e a confrontarsi con il loro territorio”.

All’interno della manifestazione, alla presenza della Presidente di Italia Nostra Rossella Agostino, dei Dirigenti Scolastici e dei tutor dei Licei coinvolti, sono stati inoltre presentati tutti i lavori di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento) curati da Italia Nostra nel corso del precedente anno scolastico, tra i quali “Io non ti abbandono Cardeto, storia di un borgo perduto nel tempo” e “#Mi sporco le mani: Sapori e Saperi. Il bergamotto nella tradizione”, tutti progetti dettati dalla consapevolezza dell’alto valore formativo dell’esperienza di ricercare fonti documentarie che testimonino la vita quotidiana del nostro territorio.

E infine? Vediamoci IN stazione con una consapevolezza nuova dell’identità culturale e storica del nostro territorio per sollecitare proposte efficaci per un futuro sostenibile.