fbpx

Guerra Ucraina, la Farnesina agli italiani: “lasciate il Paese”

bandiera italia ucraina

“Viaggi a qualsiasi titolo in Ucraina sono assolutamente sconsigliati”, è la forte raccomandazione pubblicata sul sito dell’ambasciata italiana

La Farnesina “raccomanda fortemente ai connazionali ancora presenti in Ucraina di lasciare il Paese. Viaggi a qualsiasi titolo in Ucraina sono assolutamente sconsigliati”. Lo si legge sul profilo Twitter dell’ambasciata italiana in Ucraina, dopo la serie di “attacchi armati a Kiev e sul territorio dell’Ucraina”. La Capitale, infatti, è stata svegliata stamattina da diverse pesanti esplosioni provocate da droni kamikaze, ma sono altri i territori sotto attacco in queste ultime ore. “Per emergenze, contattare l’Ambasciata d’Italia a Kiev al numero +38 050 3102111”, specifica il comunicato.

“Ai connazionali ancora presenti in Ucraina – prosegue la nota – è fortemente raccomandato di utilizzare i mezzi tuttora disponibili, inclusi i treni, per lasciare il Paese, negli orari in cui non è in vigore il coprifuoco. Tale raccomandazione vale, in particolare, per la parte orientale e meridionale dell’Ucraina, in ragione dell’intensificarsi delle attività militari in quelle aree. Si raccomanda, in ogni caso, massima cautela”.

“Tutta la notte e tutta la mattina il nemico terrorizza la popolazione civile. Il nemico può attaccare le nostre città, ma non sarà in grado di distruggerci. Gli occupanti avranno solo una giusta punizione e la condanna delle generazioni future. E noi otterremo la vittoria”, ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky