fbpx

Guerra Ucraina, Cia: “minaccia nucleare? Difficile dire se Putin sta bluffando”

guerra ucraina Foto di Oleg Petrasyuk / Ansa

Il direttore della Cia, William Burns, ha analizzato le ultime mosse del presidente russo dopo l’annessione delle regioni ucraine

Non è facile dire in questo momento se Vladimir Putin stia bluffando o meno quando parla del possibile uso di armi nucleari. Così il direttore della Cia, William Burns, ha spiegato in un’intervista alla Cbs, le ultime mosse del presidente russo che dopo l’annessione delle regioni di Donetsk, Luhansk, Zaporozhye e Kherson all’interno della Federazione Russa. Nel corso della cerimonia il numero uno del Cremlino ha accusato di immoralità gli Stati Uniti d’America ricordando anche “sono l’unico Paese ad aver usato armi nucleari due volte”, stabilendo di fatto “un precedente”.

“Dobbiamo prendere molto sul serio tipo di minaccia, visto tutto ciò che è in gioco – ha spiegato Burns – la retorica che lui e altri leader russi hanno usato è sconsiderata e profondamente irresponsabile. Oggi non vediamo alcuna prova concreta nella comunità di intelligence degli Stati Uniti che si stia avvicinando all’uso effettivo, che ci sia una minaccia imminente di usare armi nucleari tattiche”. “Come ho detto, quello che dobbiamo fare è prenderlo molto sul serio, osservare i segnali che indichino una preparazione”, ha concluso. Nel frattempo gli Stati Uniti hanno fatto sapere che presto invieranno in Ucraina “quattro nuovi sistemi anti-missile avanzati”.