fbpx

“In Giappone c’è un ponte più lungo dello Stretto di Messina e noi a Villa smontiamo i treni”

ponte sullo stretto villa san giovanni cannitello

Le parole del senatore di Forza Italia Adriano Paroli sul Ponte sullo Stretto e sul riferimento allo scalo giapponese di Osaka

Ennesima dichiarazione di queste settimane relativa al Ponte sullo Stretto. Il nuovo Governo, con la presenza di Salvini alle Infrastrutture, dimostra una volta di più la volontà di realizzarlo e questa volta non solo a parole, considerando anche le guide delle due Regioni, Calabria e Sicilia, e una determinazione politica sempre più forte a costruire la grande opera. Opera di cui ha parlato, nell’intervento in Aula a Palazzo Madama, anche il senatore di Forza Italia Adriano Paroli: “il Ponte sullo Stretto è una questione di dignità per il nostro Paese”, ha detto.

“Nel 2022 ancora arriviamo a Villa San Giovanni, smontiamo i treni, li mettiamo su una nave, arriviamo a Messina li rimontiamo e li facciamo ripartire, quando ad Osaka, in Giappone, dove su progetto del nostro collega Renzo Piano è stato costruito un aeroporto su un’isola artificiale che somiglia molto alla Sicilia, si è fatto un ponte più lungo di quello siciliano in una zona con problematiche sismiche pari a quelle di casa nostra, con due campate per il passaggio di treni, auto, pedoni”. Lo scalo di cui parla Paroli è l’Aeroporto Internazionale di Kansai, realizzato su un’isola artificiale di 511 ettari nella baia collegata alla terra ferma attraverso un ponte di 4 km, 700 metri in più appunto rispetto allo Stretto di Messina.