fbpx

File estenuanti al pronto soccorso di Polistena, Gioffrè: “persone con ferite da motosega preferiscono curarsi a casa”

ospedale polistena pronto soccorso

Saverio Gioffrè, Commissario del circolo FDI Palmi, sottolinea la grave situazione sanitaria presente nella piana

La città di Palmi e la piana tutta, sono allo stremo. La gente non sa più a che santo votarsi, sappiamo di persone che pur di non affrontare estenuanti file al pronto soccorso di Polistena, hanno evitato di mettersi i punti di sutura su un taglio da motosega, arrangiandosi con fasciature fai da te e cure improvvisate. Probabilmente sarà un caso limite, ma, la dice lunga sulla frustrazione ed il senso d’impotenza nel quale ormai è immersa un’intera comunità“. È quanto affermato in un comunicato stampa da Saverio Gioffrè, Commissario del circolo FDI Palmi.

Ad uscire da questa situazione sicuramente non aiuta il silenzio del presidente Occhiuto in merito alla situazione sanitaria nella piana. Qualche giorno fa, infatti, il Presidente nell’illustrazione dello stato dell’arte dell’iter di costruzione degli ospedali calabresi, in un video che ha spopolato sui social, taceva circa la situazione dell’Ospedale Palmese. A questo punto, come comprensibile la preoccupazione in città e nella piana tutta è palpabile. – continua GioffrèAver parlato degli altri ospedali calabresi senza aver preso in considerazione il nosocomio cittadino ha mandato in fibrillazione l’intero territorio, preoccupato che anche la speranza che in prossimo futuro possa finalmente vedere la luce il nuovo ospedale della Piana sia persa. Dopo la chiusura del vecchio ospedale, dopo la chiusura l’estate scorsa anche del punto di primo intervento, chiusura, contro la quale il nostro circolo ha promosso una raccolta firme, rimasta ad oggi senza alcuna risposta, perdere anche la flebile speranza che si possa almeno avere il nuovo ospedale ha esacerbato gli animi“.

La gente è stanca, di non avere luoghi di cura e non sopporta più di vedersi privare di un sacrosanto diritto costituzionale. Ancora una volta, chiediamo al Presidente e Commissario alla sanità On. Occhiuto, di prendere una posizione chiara sulla sanità nella piana ed in particolare sul nuovo ospedale di Palmi. La corda è molto tesa e prossima alla rottura, intervenga con chiarezza prima che sia troppo tardi“, afferma in conclusione Gioffrè.