fbpx

Festa del Cinema di Roma, la Calabria protagonista sul Cube Stage: presente anche il Procuratore Gratteri

  • Foto di Luca Perazzolo
    Foto di Luca Perazzolo
  • Foto di Luca Perazzolo
    Foto di Luca Perazzolo
/

La Calabria alla Festa del Cinema di Roma: grande chiusura con Museo Interattivo di Archeologia Informatica di Cosenza

È una Calabria giusta e contemporanea quella che è stata protagonista sul Cube Stage in occasione della Festa del Cinema di Roma; una Calabria che ha mostrato il suo volto migliore, proponendo sul palco iper tecnologico e 3D una staffetta di eventi, incontri e personaggi che ne raccontano il nuovo volto.

Tra questi, a salire sul Cube Stage, è stato il Procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, accolto dalla giornalista Eva Giovannini per presentare il suo libro ‘Complici e Colpevoli’ (Mondadori), saggio che indaga i meccanismi della criminalità organizzata contemporanea, capace d’infiltrarsi nel Nord Italia e in Europa, passando inosservata con l’avallo delle nuove tecnologie e della solita complicità di politica e imprenditori

Dopo l’intervento di Nicola Gratteri, a salire sul Cube Stage presso la Casa del Cinema di Roma è stato l’artista Ehab Halabi Abo Kher con The Finding of Memory performance  presentata da MUDIAC, il Museo Diffuso d’Arte Contemporanea di Catanzaro.

Il Cube Stage, è l’ipertecnologico palco cubico interattivo con audio e video mapping 3D, voluto dalla Regione Calabria per la stagione di grandi eventi nazionali e internazionali nel cinquantenario del ritrovamento dei due guerrieri di bronzo.

La programmazione prosegue il 22 ottobre con le intense le letture di Saverio La Ruina, fine attore, drammaturgo e regista teatrale italiano nato a Castrovillari, che sarà accompagnato nelle sue performance dalle installazioni audio video del Cube Stage. Ad aprire la serata sarà il Live set del Laboratorio Elettroacustico del MIAI (Museo Interattivo di Archeologia Informatica di Cosenza) formato dai musicisti  e compositori Remo De Vico, Dario Della Rossa, Massimo Palermo, Alessandro Rizzo, mentre in chiusura ci sarà il dj set a cura di DJ Miniera, duo formato da Giuseppe Armogida (Catanzaro, 1985), filosofo e docente di Estetica, e Marco Folco (Roma, 1989), collezionista di suoni e divulgatore di musiche rare.

Con il Cube Stage – promosso da Regione Calabria per Bronzi50, in collaborazione con Fondazione Calabria Film Commission e Fondazione Cinema per Roma – prosegue la nuova narrazione contemporanea della Magna Grecia e della Calabria che ha visto nell’estate 2022 la rinascita dell’intero territorio calabrese, attraverso nuove visioni e valorizzazioni.

È così che, da ottobre a dicembre 2022 e ancora per tutto il 2023, la Calabria “viaggerà” in Italia e nel mondo, raccontandosi attraverso interventi artistici dal linguaggio contemporaneo che ne presenteranno la bellezza e la ricchezza nelle grandi città.

È possibile rimanere aggiornati su eventi e iniziative sui social ufficiali, Facebook e Instagram, @bronzidiriace50 e seguendo l’hashtag ufficiale #bronzi50.

Info e programma dettagliato su www.bronzi50.it