fbpx

Guerra Ucraina, il VIDEO dell’esplosione sul ponte di Crimea. Kiev: “è questo l’inizio”

esplosione ponte crimea

L’incredibile scoppio sarebbe stato causato da un camion-bomba, che successivamente ha provocato l’incendio di sette vagoni che trasportavano carburante su un treno merci: crollate almeno due campate del ponte, adesso la Crimea è raggiungibile solo via traghetto

Un fortissimo boato ha scosso nella notte la Crimea. Il ponte sullo stretto di Kerch è stato danneggiato da una violenta esplosione che ha provocato il crollo di almeno due campate. Era questo uno degli scenari più temuti dai russi dall’inizio della guerra, si è appunto verificato nelle scorse ore. Il viadotto rappresenta per Mosca il cordone che lega la Crimea al proprio territorio, ha una funzione strategica sia a livello logistico, che politico. L’infrastruttura che conduce alla penisola infatti, mentre per l’Ucraina rappresenta il simbolo dell’occupazione illegale avvenuta nel 2014, per la Russia è sinonimo di unione. Inaugurata nel dicembre 2019, l’opera lunga 1.9 km in tempo di pace ha garantito a Mosca il diretto collegamento con il territorio, l’evento di oggi però ne causa l’interruzione e la Crimea sarà raggiungile dai russi soltanto via mare.

La gigantesca esplosione avvenuta sul ponte di Crimea sarebbe stata causata da un camion-bomba, che successivamente ha provocato l’incendio di sette vagoni che trasportavano carburante su un treno merci. A riferirlo è la Tass, citando il centro informazioni del Comitato nazionale antiterrorismo di Mosca. “Oggi alle 06:07 sulla parte automobilistica del ponte di Crimea dal lato della penisola di Taman – si legge – , un camion è stato fatto esplodere, provocando un incendio su sette serbatoi di carburante di un treno che si muoveva in direzione della penisola di Crimea. C’era un crollo parziale di due campate automobilistiche del ponte”. L’arco sopra la parte navigabile del ponte non è invece stato danneggiato.

Incredibili immagini dell’esplosione sul ponte Kerch, che collega Russia e Crimea | VIDEO

Ha preso maggiormente il sopravvento quindi l’ipotesi del sabotaggio e, come si può notare dal video a corredo dell’articolo, si vede un camion transitare esplodere, con le fiamme che coinvolgono la sezione ferroviaria da cui passavano alcuni vagoni. Il ponte adesso è chiuso e la Crimea dalla Russia è raggiungibile solo via traghetto. Intanto, i primi commenti giungono anche dall’Ucraina“Crimea, il ponte, l’inizio. Tutto ciò che è illegale deve essere distrutto, tutto ciò che è stato rubato deve essere restituito all’Ucraina, tutto ciò che appartiene all’occupazione russa deve essere espulso”: scrive in un tweet Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.