fbpx

Lo spettacolo dell’eclissi solare vista dal Planetario di Reggio Calabria | FOTO e INTERVISTE

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

Spettacolare eclissi solare visibile nei cieli di quasi tutto il mondo, Reggio Calabria compresa: il Planetarium Pythagoras protagonista di un’affascinante giornata didattica

Naso all’insù, sorriso di stupore, l’astronomia riesce ancora una volta a stupire. L’ultima eclissi solare del 2022 è ha catturato l’attenzione di appassionati e curiosi nella mattinata odierna. La luna ha fatto capolino fra il sole e la terra, l’ombra del satellite ha oscurato parzialmente il disco solare e il fenomeno è stato visibile dalla parte orientale della Groenlandia, da tutta l’Islanda, dall’Africa nord-orientale, da gran parte dell’Asia occidentale e orientale, nonchè dalla maggior parte dell’Europa, Italia compresa. Il Planeterium Pythagoras della Città Metropolitana di Reggio Calabria è stato protagonista di un’affascinante giornata didattica dedicata all’osservazione del fenomeno.

Alle ore 11.34 l’inizio dell’eclissi, alle 12:31 il picco massimo, alle 13:28 la conclusione. Padrona di casa, come sempre, la prof. Angela Misiano che ai microfoni di StrettoWeb ha dichiarato: “è un fenomeno raro, l’eclissi è sempre uno spettacolo molto interessante. Quella odierna è un’eclissi parziale, ma non ne diminuisce il fascino. Come Planetario abbiamo pubblicizzato l’evento e abbiamo avuto tante prenotazioni dalle scuole della città. La nostra struttura ha il compito di divulgare la cultura scientifica, fenomeni come questo permettono anche un approccio emozionale che aiuta i docenti e noi a insegnare ai ragazzi che, quando si emozionano, apprendono.“.

Protagonisti, nello spazio esterno del planetario, gli studenti di 5 classi terze della scuola “Vittorino da Feltre” di Reggio Calabria. La prof.ssa Vazzana, ai nostri microfoni, ha spiegato: “i ragazzi erano molto entusiasti all’idea di osservare l’eclissi, lo stesso entusiasmo che abbiamo noi insegnanti e che poi trasmettiamo a loro. Il nostro è un istituto che cura molto gli aspetti didattici legati all’astronomia, fiore all’occhiello della nostra scuola, infatti, annualmente, alcuni nostri studenti arrivano alle fasi finali dei campionati di matematica e scienze“.

Eclissi solare a Reggio Calabria, la prof. Misiano: “al Planetario la scienza trasmette emozioni ai ragazzi” | VIDEO

L’astrofotografo Massimo Russo spiega come si osserva un’eclissi | VIDEO