fbpx

Cosenza, il 12 ottobre l’incontro “Prevenzione urologica: perché è importante?”

Prevenzione urologica perchè è importante

Dai sintomi alle cure, agli indicatori della diagnostica per prevenire malattie anche tumorali: i temi che verranno discussi il 12 ottobre, alle ore 10:00, presso la Sala Attesa del Personale nella Stazione Vagliolise di Cosenza

La prevenzione in ambito urologico si compone di un insieme di attività, interventi e comportamenti che hanno il fine prioritario di promuovere e conservare lo stato di salute e evitare l’insorgenza di malattie. Se ne discuterà in occasione dell’incontro “Prevenzione urologica: perché è importante”, organizzato dalla Sede regionale Calabria della Società nazionale di mutuo soccorso Cesare Pozzo – Ets, il 12 ottobre alle ore 10.00 presso Sala Attesa del Personale nella Stazione Vaglio Lise – Cosenza.

Ad affrontare i temi oggetto del convegno saranno il dott. Giuseppe Costanzo, urologo dell’ospedale Annunziata di Cosenza e la dott.ssa Francesca Meringolo, biologa nutrizionista. A moderare il confronto sarà il giornalista Francesco Mannarino, con il supporto di Antonino Zumbo, presidente della sede regionale Calabria di CesarePozzo, che si occuperà di introdurre i lavori.

L’incontro sarà dedicato in prevalenza al tema delle prevenzione per le malattie urologiche, ai suoi sintomi, alle cure e agli indicatori della diagnostica che permettono di prevenire eventuali malattie anche tumorali.

Verranno presentate le varie fasi della prevenzione che passano dalle attività di base da sviluppare sul territorio come riferimento fondamentale per cittadini, lavoratori e imprese, alle attività preventive per situazioni più complesse come il mutamento della società, della cultura, dell’ambiente e della produzione industriale per finire con gli interventi alla persona di prevenzione primaria, secondaria e terziaria.

Tra gli obiettivi della Mutua sanitaria Cesare Pozzo c’è quello di sviluppare un modello di sanità integrativa attraverso le numerose forme di assistenza offerte – afferma Antonino  Zumbo, presidente della sede regionale Calabria della CesarePozzo –  oltre a impegnarci costantemente nel promuovere la cultura della prevenzione per il benessere fisico e psicologico dei soci e dei cittadini”. In Calabria, infatti, la Società di mutuo soccorso Cesare Pozzo è presente con tre uffici territoriali a Cosenza, Reggio Calabria e Catanzaro e conta numerose strutture sanitarie convenzionate sul territorio. Ad oggi annovera ben 2750 soci in tutta la regione e vanta accordi con società del calibro di Ferrovie della Calabria e Trenitalia.