fbpx

Consultazioni, Conte al Quirinale: “auspichiamo governo europeista e atlantista”

conte-floridia

Conte: “ci aspettiamo un esecutivo a forte vocazione europeista, questa deve essere una trazione necessaria e indiscutibile”

“Ci aspettiamo un esecutivo a forte vocazione europeista, questa deve essere una trazione necessaria e indiscutibile. Che abbia chiara la collocazione euroatlantica e che sia pronto per affrontare la crisi in atto, che abbraccia la sfera economia e quella sociale“. E’ quanto ha affermato il leader del M5S, Giuseppe Conte, dopo il colloquio al Quirinale con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Abbiamo espresso al presidente Mattarella sconcerto per i contrasti tra le forze di centrodestra che si accingono a formare un governo. Siamo al di là di una dialettica accesa con uno scontro che immagino si comporrà con la formazione del nuovo esecutivo. Devono essere consapevoli che il Paese non può attendere ed attardarsi su scontri e conflitti. Bisogna metterli da parte e rispondere alle attese dei cittadini”, conclude Conte.

Conte: “opposizione unitaria non in vista”

“Un’opposizione unitaria non è nell’ordine delle cose. Il Pd ha avviato una fase congressuale, faranno il loro percorso. Su molti passaggi potremo trovarci insieme ma non è il tempo di una cabina di regia coordinata e permanente”. Lo dice Giuseppe Conte al Quirinale nell’ambito delle consultazioni per la formazione del governo.

Conte: “basta armi in Ucraina”

Alla domanda se il M5S voterà contro invio delle armi a Kiev, Giuseppe Conte è categorico: “non è più necessario da parte dell’Italia l’invio di armi”.