fbpx

La Viterbese accusa i tifosi del Catanzaro: “hanno accerchiato i nostri dirigenti”

stadio ceravolo catanzaro

Animi caldi durante Catanzaro-Viterbese, a detta della società ospite

Una partita pazza, terminata 3-2 nel finale con due rimonte, che ha regalato ai giallorossi la vetta solitaria. Ma Catanzaro-Viterbese lascia qualche strascico nel post gara, come denunciato dai dirigenti ospiti. “L’Us Viterbese 1908 ed il suo presidente Romano – si legge nella nota ufficiale – denunciano tutto il loro sdegno e disapprovazione per gli animi ‘caldi’ presenti ieri sera in tribuna al Ceravolo durante il match di campionato Catanzaro-Viterbese. E’ inammissibile che dirigenti della squadra ospite, seppur collocati in tribuna centrale, vengano accerchiati da tifosi locali come accaduto sabato pomeriggio”, hanno aggiunto.

“È inammissibile che una società come quella dell’Us Catanzaro possa assegnare una collocazione simile ai dirigenti avversari. Oltretutto il club fa sapere che si è reso necessario l’intervento degli steward presenti sia per entrare che per allontanarsi dai posti assegnati. Fatti purtroppo che vanno fuori dai valori che lo sport predilige sia dentro che fuori dal campo. La Viterbese 1908, ha già informato il Presidente della Lega Pro Ghirelli e presenterà esposto presso le istituzioni sportive per quanto accaduto ieri”.

Il Catanzaro replica

“Abbiamo letto, non senza stupore, la nota diramata dall’US Viterbese 1908, in cui si evidenzia la presenza di “animi caldi” nel settore della Tribuna Vip dove la dirigenza gialloblù è stata ospitata per assistere alla gara di ieri. Probabilmente, considerato l’andamento della partita, qualche tifoso si è lasciato andare ad atteggiamenti sopra le righe – forse dopo l’esultanza non proprio ortodossa di Monteagudo al gol del 2 a 1 – ma nulla di più di quanto si assiste in tutti gli altri stadi. Il presidente Romano, dopo aver probabilmente compreso di aver diramato una nota non corrispondente ai fatti reali, ha affermato che “nulla di grave è accaduto ieri in tribuna grazie alla civiltà dei tifosi del Catanzaro” ma si è lasciato andare a una precisazione, se possibile, più improvvida della precedente. Ha infatti espresso perplessità sull’organizzazione da parte dell’US Catanzaro1929”.

“Un’organizzazione che ha sempre garantito adeguati standard di sicurezza e che è dettata dalla conformazione dello stadio. Da sempre i dirigenti ospiti che intendono restare sul terreno di gioco fino a qualche minuto prima del fischio iniziale, si accomodano in Tribuna Vip attraversando il campo e raggiungendo direttamente il settore. Altrimenti dovrebbero farlo entrando in diretto contatto con i tifosi che accedono alla Curva “Capraro” o alla Tribuna laterale. Piuttosto la società giallorossa rammenta al presidente Romano che proprio a Viterbo, negli anni passati, sono accaduti episodi ben più gravi e non per questo la società giallorossa ha inteso denunciarli pubblicamente. Si ricorderà, ad esempio, che tre anni fa fu la nostra dirigenza a essere accerchiata e minacciata nel settore in cui fu collocata mentre nel 2021, addirittura, atleti e dirigenti furono ospitati in curva! Dispiace, inoltre, che su alcuni giornali on line sia emerso quello che qualcuno ha voluto definire “sgarbo” nei confronti della Viterbese: il mancato anticipo della gara alle ore 14:30. Eppure la motivazione è palese: mai, a Catanzaro, di sabato, si potrà giocare a quell’ora considerato che nell’area dello stadio si svolge il mercato rionale. E’ utile sottolineare, infine, che la tifoseria e la dirigenza giallorossa, negli ultimi anni, hanno dato esempio di grande fair play, vivendo anche momenti sportivi difficili e il presidente Ghirelli, cui l’US Viterbese si appella, né è testimone. Facendo i complimenti ai giocatori avversari per come hanno interpretato la partita e un po’ meno alla dirigenza per questa appendice che rischia di apparire come incapacità nell’accettare il risultato del campo, l’US Catanzaro ribadisce di aver operato con la consueta professionalità che la contraddistingue”. Così risponde il Catanzaro alla nota della Viterbese.