fbpx

Caro bollette, continuano le proteste in Sicilia. Manifestazione a Mazara del Vallo: “non paghiamo più”

/

Più di duemila persone, questa mattina, hanno preso parte alla manifestazione ‘Mazara si ferma’. tenutasi in piazza della Repubblica, dove si sono radunati titolari di attività commerciali e cittadini esasperati

Come già scritto ieri, in Sicilia fanno sul serio. Il riferimento è al caro bollette e alle proteste che vanno avanti ormai da un po’. Ieri, quella macabra, ma incisiva e provocatoria, a Siracusa, con la bara e il manifesto funebre. Oggi, invece, la mobilitazione si è tenuta a Mazara del Vallo. Più di duemila persone, questa mattina, hanno preso parte alla manifestazione ‘Mazara si ferma’. tenutasi in piazza della Repubblica, dove si sono radunati titolari di attività commerciali e cittadini esasperati per gli importi esosi delle bollette degli ultimi mesi.

“Stiamo vivendo una condizione davvero critica – hanno detto alcuni commercianti – continuando così non riusciremo più a poter garantire l’apertura delle nostre attività”. In piazza sono scesi anche gli studenti: “Siamo sfiduciati da questa situazione che compromette il nostro futuro”, hanno detto i giovani. Alla manifestazione hanno partecipato anche commercianti provenienti dai paesi limitrofi. Il corteo da piazza della Repubblica ha raggiunto piazza Matteotti dove poi si è sciolto. A corredo dell’articolo alcune immagini dove campeggiano gli striscioni con le frasi “noi non paghiamo più”.