fbpx

Articolo Repubblica contro Mangialavori, l’appoggio dei Sindaci di Vibo Valentia: “illazioni”

mangialavori

I sindaci della provincia di Vibo Valentia: “Mangialavori persona specchiata e politico di valore. Su di lui illazioni prive di fondamento”

Continua a levarsi forte il coro di una buona parte di politica a favore di Giuseppe Mangialavori, dopo un articolo di Repubblica. Il deputato di Forza Italia ha ricevuto il sostegno anche dei Sindaci della Provincia di Vibo Valentia: “chi pensa di macchiare, attraverso articoli di stampa, l’immagine di una persona perbene, oltre che di un professionista stimato ed un politico eccellente, rimarrà deluso. Perché la verità emerge sempre, e la carriera politica dell’onorevole Giuseppe Mangialavori è lì a testimoniare che l’unico suo interesse è e resterà quello della crescita della nostra Calabria e della gente perbene che la popola”, scrivono in una nota congiunta i primi cittadini (nomi in basso).

“Non possiamo accettare – aggiungono – che delle semplici chiacchiere vengano travisate e trasformate in atti di accusa pubblici nei confronti di una persona specchiata, che ha servito e continuerà a servire la sua terra, e che ci auguriamo lo possa fare da una postazione di governo. Non possiamo permettere che queste macchie di fango, smentite dagli atti e dai fatti, impediscano alla Calabria di avere un rappresentante all’interno del governo. È prima di tutto una questione di civiltà: non possiamo permetterci di cedere al più becero giustizialismo, che è la tomba dei diritti e delle libertà. Una postazione nel governo è ciò che Giuseppe Mangialavori merita e che la Calabria intera merita, come riconoscimento per un lavoro svolto da anni al servizio della comunità calabrese e vibonese. Le notizie che lo hanno riguardato, e che ci viene difficile definire tali in quanto smentite addirittura dagli stessi atti processuali, non possono e non devono intaccare un percorso di crescita che la nostra regione ha avviato e sul quale non intende indietreggiare”.

Tutti i Sindaci della Provincia di Vibo Valentia firmatari della nota congiunta

Maria Limardo (Vibo Valentia)
Giuseppe Barilaro (Acquaro)
Rossana Tassone (Brognaturo)
Marco Martino (Capistrano)
Gregorio Ciccone (Dinami)
Francesco Mazzeo (Cessaniti)
Raffaele Scaturchio (Dasà)
Alessandro Porcelli (Drapia)
Concettina Rita Maria Fuduli (Filandari)
Fabio Signoretta (Ionadi)
Pantaleone Mercuri (Limbadi)
Massimo Trimmeliti (Filogaso)
Fortunato Giordano (Mileto)
Giuseppe Marasco (Nicotera)
Sergio Pititto (Pizzo)
Giovanni Macrì (Tropea)
Corrado L’Andolina (Zambrone)
Pasquale Farfaglia (San Gregorio d’Ippona)
Sergio Cannatelli (Sorianello)
Francesco Galati (Zungri)
Vincenzo Caruso (Pizzoni)
Giuseppe Dato (Joppolo)
Cosimo Damiano Piromalli (Spadola)
Giuseppe Pizzonia (Francavilla Angitola)
Vincenzo Massa (Vazzano)
Francesco Fazio (Fabrizia)
Michele Mesiano (Francica)
Giuseppe Maruca (San Calogero)
Antonino Schinella (Arena)
Giuseppe Rizzello (Maierato)
Abdon Servello (Vallelonga)
Nicola Derito (San Costantino Calabro)
Giuseppe Condello (San Nicola da Crissa)
Francesco Angilletta (Mongiana)
Antonino Pezzo (Sant’Onofrio)
Vincenzo Marasco (Spilinga)
Anna Bartucca (Filadelfia)
Maiolo (Nardodipace)