fbpx

Messina, il prof. Francesco Pira fra i giurati del “Premio Internazionale Apoxiomeno 2022”

Premio Apoxiomeno 2022

Il prof. Francesco Pira sarà presente nella giuria del “Premio Internazionale Apoxiomeno 2022”

Il sociologo e saggista siciliano, Francesco Pira, professore associato di sociologia dei processi culturali dell’Università di Messina, sarà a Pesaro nel week end per partecipare alla cerimonia di consegna dei riconoscimenti nella qualità di Giurato del Premio Internazionale Apoxiomeno 2022. L’evento ha preso il via nella città delle Marche lo 9 settembre e si concluderà domenica 18. Il Premio Apoxiomeno viene assegnato a personaggi dello sport, dello spettacolo e della cultura italiana ed internazionale, che attraverso la loro attività lavorativa o professionale raccontano il lavoro del tutore dell’ordine.

Il professor Pira aveva ricevuto il Premio lo scorso anno nel 2021, per l’impegno sociale in una splendida cerimonia a Monte San Savino in Toscana. Nel ringraziare il Presidente del Premio Apoxiomeno, colonnello Orazio Anania, il professor Francesco Pira, per l’inserimento nella prestigiosa Giuria degli Esperti, ha volute sottolineare come: “anche quest’anno questo importante e prestigioso evento Internazionale ha protagonisti siciliani di ieri e di oggi. E’ stato infatti ricordato alla presenza dei figli Leonardo ed Alessandra Celi il grande attore messinese Adolfo Celi, mentre tra i premiati ci saranno lo scrittore Gaetano Savatteri autore dei romanzi che hanno dato vita alla serie televisiva Makari, e l’attore e regista, Gaetano Aronica, che ha interpetato nella lunga e prestigiosa carriera anche il Giudice Paolo Borsellino. E’ stata un’esperienza unica e sono davvero grato al Colonnello Orazio Anania e al suo staff per aver creato un evento di altissimo livello in cui vengono ribaditi i valori della legalità, della giustizia e del rispetto per l’altro, in un momento in cui prevalgono egoismi e cattivismi”.

Il sociologo Pira ha fatto parte di una Giuria Internazionale prestigiosa presieduta dal produttore e regista Andrei Konchalovsky e composta da Kai Ephron, regista e produttore cinematografico, Elisabetta Pellini, regista e attrice, Filippo Lui, compositore musicale, Mirko Ikonomoff, produttore cinematografico, Ira Fronten, attrice, Liviu Cheloiu, attore e Lorenzo Pierazzi, critico cinematografico.

Il Premio Apoxiomeno, rappresenta un prestigioso riconoscimento destinato a color oche hanno contribuito, in Italia e all’Estero, a dare lustro alle Forze dell’ordine, in maniera diretta o indiretta, sviluppando la difussione della cultura e del sapere nei diversi settori, nell’interesse supremo dell’elevazione e della promozione della sicurezza pubblica, della ricerca della verità, della libertà, della giustizia e della pace e quindi della fratellanza universale. Tante le star nazionali e internazionali che negli anni hanno ricevuto la prestigiosa statuette d’argento tra queste: Colin Firth, Matt Dillon, Hellen Mirren, Ennio Morricone, Massimo Ranieri, Abel Ferrara, Gina Lollobrigida e Andrea Camilleri, solo per citarne alcuni.