fbpx

Reggina, a Modena in 2 mila: non c’erano così tanti tifosi in trasferta da almeno 10 anni, è record!

Reggina-Palermo Curva Sud tifosi Granillo Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Pochi i dati a disposizione sugli spettatori amaranto in trasferta negli ultimi anni di A, ma ciò che è certo è che, partendo dalla stagione 2009-2010, mai si era andato oltre il migliaio circa. I quasi 2 mila di domani, quindi eguagliano i fantastici numeri della Serie A

A Modena in 2 mila, o giù di lì. La Reggina, sabato, al “Braglia”, gioca quasi in casa. Manca poco per raggiungere i 2 mila (ieri sera erano 1.850), che potrebbero essere toccati domani (giorno in cui si conclude la prevendita, alle ore 19), ma poco importa a questo punto. Comunque, i supporters amaranto al seguito, saranno tantissimi. Numeri grandiosi, esaltanti, addirittura lontani da quelli visti l’anno scorso, in alcune trasferte comunque importanti. Una presenza talmente tanto ampia da rappresentare un vero e proprio record, almeno degli ultimi 10 anni, se non di più.

Escludendo infatti gli anni di A (nei primi Duemila c’era un gran seguito, anche di 10 mila, negli stadi più importanti d’Italia, mentre negli ultimi i numeri si sono abbassati ma rimanevano comunque esaltanti), mai la Reggina, dal ritorno in B oltre 10 anni fa, ha raggiunto questi numeri in trasferta. Pochi i dati a disposizione sugli spettatori amaranto in trasferta negli ultimi anni di A, ma ciò che è certo è che, partendo dalla stagione 2009-2010, mai si era andato oltre il migliaio circa. I quasi 2 mila di domani, quindi eguagliano i fantastici numeri della Serie A.

Partendo da lontano fino ai giorni nostri, con una veloce ricerca, non erano così tanti (quantomeno quelli ufficiali, che non considerano dunque i tifosi della Reggina nei settori del tifo di casa) la famosa (e maledetta) notte di Novara; non erano così tanti al San Filippo di Messina al ritorno dei playout nel 2015 (gol di Balistreri); non erano così tanti nell’anno della cavalcata dalla C alla B con Toscano (si segnalano grandi numeri a Potenza, ma sotto i mille, mentre circa un migliaio erano presenti a Lentini) e non erano così tanti neanche l’anno scorso, dove comunque bisognava considerare le varie limitazioni post Covid. A Vicenza furono un migliaio, a Parma qualcosa in meno, mentre non sono stati avvicinati questi numeri, neanche lontanamente, a Cosenza e Crotone, nonostante la vicinanza.

Quest’anno, però, è tutto diverso. C’è una squadra capolista, che vince, convince, coinvolge ed entusiasma; le limitazioni Covid non ci sono più; lo stadio di Modena ha una capienza generale importante, così come quella riservata agli ospiti (disponibilità di 3 mila); sono tantissimi i fuori sede in Emilia Romagna, senza dimenticare chi arriverà dalle Regioni limitrofe e chi partirà da Reggio Calabria. Insomma, record, un bellissimo record. Con l’impressione (e la speranza) che possa essere ben presto superato questo record, considerando le altre trasferte del nord Italia o quelle di Cosenza e Bari.