fbpx

Il Messina batte il Milan a San Siro e vola al secondo posto: 18 anni fa quello storico successo | VIDEO

milan messina 1-2 san siro 22 settembre 2004

Il Messina, al ritorno in A dopo una vita, alla prima a San Siro fa centro davanti ai circa 3 mila tifosi accorsi dalla Sicilia e si piazza addirittura al secondo posto, a 7 punti, insieme alla Lazio e dietro solo alla Juve a punteggio pieno

22 settembre 2004, 18 anni fa. Oggi, per la Messina calcistica, una partita storica diventa maggiorenne. E’ la terza gara in A del Messina dopo il ritorno in massima serie. Si va a San Siro, alla Scala del Calcio, in casa di una delle squadre in quel periodo più forti d’Europa: il Milan di Ancelotti. Il Messina non è da solo, ma supportato da circa 3 mila tifosi al seguito, che assiepano il settore ospiti dell’impianto meneghino. La squadra di Mutti ci arriva da imbattuta, dopo lo 0-0 di Parma all’esordio e lo storico 4-3 alla Roma nella prima in A al San Filippo.

E anche a San Siro basta poco perché quella data entri nella storia. Non nel primo tempo, che segnala un Milan all’assalto, che giustamente fa la partita. Per uno strano segno del destino (pensando ad oggi), quel giorno torna titolare dopo oltre 5 mesi Pippo Inzaghi, allora freccia offensiva rossonera e oggi allenatore della Reggina che in quegli anni, insieme ai “cugini” peloritani, teneva in alto in Serie A il nome dello Stretto e di un Sud molto più rappresentativo rispetto ad oggi. Il Milan attacca, proprio Inzaghi sfiora più volte il gol, ma poi è Pancaro a sbloccare il match. Il vantaggio non dura neanche un minuto: subito pari di Giampà e poi zuccata di Zampagna per l’1-2 finale, davanti a un incredulo Galliani.

Finisce in quel modo: 1-2. Il Messina, al ritorno in A dopo una vita, alla prima a San Siro fa centro davanti ai circa 3 mila tifosi accorsi dalla Sicilia e si piazza addirittura al secondo posto, a 7 punti, insieme alla Lazio e dietro solo alla Juve a punteggio pieno. A fine stagione sarà 7° posto finale, un altrettanto storico piazzamento. Durerà poco, quella gioia, perché nel giro di qualche anno il Messina retrocede fino al fallimento e alla storia nota di oggi. Quel giorno, però, nessuno lo potrà cancellare, ricordato a dovere oggi, giorno del 18° anno, anche dai canali social del club, attraverso i giornali di quell’epoca e le sensazioni dei tifosi che allora c’erano e che ricordano tutto ancora oggi con grande orgoglio. Di seguito il video di quella partita.