fbpx

Messina, Siracusano risponde a Provenzano: “il vice segretario del Pd mente, aveva bloccato lo sbaraccamento”

baraccopoli siracusano messina

Siracusano: “il vicesegretario del Partito democratico, Giuseppe Provenzano, sul risanamento delle zone più disagiate di Messina, mente sapendo dì mentire”

“Il vicesegretario del Partito democratico, Giuseppe Provenzano, sul risanamento delle zone più disagiate di Messina, mente sapendo dì mentire. Da ministro del Sud, invece di sposare la causa dello stop alle baraccopoli, aveva indotto i suoi gruppi parlamentari – Pd e 5 Stelle – a mettere in campo un vero e proprio ostruzionismo e cavilli regolamentari per bloccare la mia proposta di legge per riqualificare vaste aree di Messina e per trovare risorse adeguate a reperire nuovi alloggi per migliaia di messinesi. Il Partito democratico non ha mai preso in considerazione un intervento del governo nazionale, accampando la scusa di un presunto conflitto di attribuzione con la Regione Siciliana, evidentemente inesistente”, è quanto afferma Matilde Siracusano, parlamentare di Forza Italia.

“Altro che progetto più ambizioso, saremmo ancora a caro amico se non ci fosse stato il cambio di governo e l’intervento del ministro Carfagna, subentrata proprio a Provenzano. Fortunatamente i miei concittadini hanno seguito le vicende di questi anni e sanno bene che i 100 milioni di euro arrivati per il risanamento sono un risultato targato Forza Italia ed insieme ai poteri speciali sono lo strumento più efficace per cancellare definitivamente lo scempio delle favelas dello Stretto. Venire a Messina per la campagna elettorale e raccontare menzogne sul risanamento è – con tutto il rispetto – davvero poco decoroso”, conclude Siracusano.