fbpx

Messina: presentata a Palazzo Zanca “Notte d’Arte”

Palazzo Zanca Messina Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Messina: il programma dell’evento prevede nella due giorni, sabato 17 e domenica 18, la presenza di oltre 200 artisti e decine di associazioni culturali che attraverso le espressioni di arte, pittura, cinema, teatro, musica, fotografia, moda, libri e danza

Alla presenza del Sindaco Federico Basile e dell’Assessore alla Cultura Vincenzo Caruso è stata illustrata stamani a Palazzo Zanca l’edizione 2022 di “Notte D’Arte”, patrocinata dal Comune e dalla Città metropolitana di Messina e promossa dall’Associazione culturale “Impronte Messina”, presieduta da Marisa Arena. Nel corso dell’incontro, cui hanno preso parte rappresentanti di associazioni culturali cittadine, è stato illustrato il programma dell’evento che prenderà il via sabato 17, alle ore 19.30 nel Palazzo Arcivescovile e alle 20.30, a Palazzo Zanca. In apertura il Sindaco Basile “mi fa piacere – ha detto – condividere questa iniziativa perché rientra negli obiettivi e nella volontà di questa Amministrazione di fare per offrire momenti di coinvolgimento della cittadinanza per la fruizione di iniziative culturali realizzate nei palazzi storici e istituzionali della nostra città. Mi auguro – ha concluso Basile – che simili iniziative possano essere realizzate, comprendendo anche i villaggi, in maniera permanente”.

“Una manifestazione collettiva coordinata da vari soggetti che dopo due anni di stop causa pandemia si sono attivati – ha proseguito l’Assessore Caruso – al fine di dare valore e senso ad una città che può vivere di arte, di musica e cultura. La cultura è propedeutica al turismo, non c’è turismo se non c’è cultura, e Messina ha bisogno di questi eventi per diventare vetrina del Mediterraneo. A tal fine ricordo – ha concluso Caruso – la candidatura di Messina al progetto Capitale della cultura italiana 2026-2027 finalizzata a rendere Messina protagonista al fine di mettere in mostra il suo sviluppo culturale”. Il programma dell’evento prevede nella due giorni, sabato 17 e domenica 18, la presenza di oltre 200 artisti e decine di associazioni culturali che attraverso le espressioni di arte, pittura, cinema, teatro, musica, fotografia, moda, libri e danza, trasformeranno i palazzi storici e istituzionali in siti aperti alla cittadinanza per la fruizione di mostre, esibizioni, dibattiti culturali, performance e momenti enogastronomici. I luoghi interessati, Palazzo Zanca, Piazza Unione Europea, Palazzo dei Leoni, Galleria Vittorio Emanuele, Piazza Immacolata di Marmo, Piazza Duomo, Chiostri dell’Arcivescovado via Cardines e via Colombo. La direzione artistica della manifestazione è affidata a Domenick J. Giliberto e Antonello Arena, mentre madrina dell’evento è l’attrice Daniela Conti.