fbpx

Messina, Gioveni e Danzi: “mancanza di parcheggi in via Adolfo Celi, cittadini esasperati”

Gioveni - Danzi

Viabilità S.S. 114 tratto via Adolfo Celi: assoluta mancanza di parcheggi per gli esasperati, vessati e soprattutto incolpevoli residenti! URGE trovare delle soluzioni. L’interrogazione presentata dai consiglieri Libero Gioveni e Giovanni Danzi

“I sottoscritti consiglieri Libero Gioveni e Giovanni Danzi, rispettivamente capigruppo di “Fratelli d’Italia” al Consiglio Comunale e alla seconda Municipalità, in riferimento al delicato e sempre più annoso tema in oggetto (peraltro affrontato nello scorso mandato sia dal primo scrivente nella sua qualità anche di ex Presidente della Commissione Viabilità, sia dalla seconda Municipalità), al netto dell’ormai prossima approvazione in Consiglio Comunale del PGTU, intendono significarVi (e reiterarVi) quanto segue:

Se da un lato è noto a tutti il fatto che negli ultimi anni la viabilità nel tratto della S.S. 114 compreso fra Minissale e Tremestieri ha aumentato i livelli di criticità per i crescenti insediamenti abitativi e commerciali, dall’altro è altrettanto noto il fatto che vi sia tutto il tratto della via Adolfo Celi, in particolare quello a ridosso dello svincolo di San Filippo, che essendo totalmente sprovvisto di parcheggi, rischia di far implodere tutta la zona, con tutto ciò che ne sta conseguendo da tempo per gran parte dei residenti, non tutti purtroppo muniti di posto auto (e non certamente per colpe loro!!!).

Tanti sono, infatti, gli stabili di vecchia costruzione che non dispongono di posti auto, per cui i residenti, non potendo parcheggiare la propria auto sulla strada statale per i vigenti divieti di sosta (e dove questi non vigano vi sono le fermate degli autobus), sono costretti a fare i salti mortali per trovare parcheggio.

In passato alcuni di loro utilizzavano persino il parcheggio privato di qualche grossa azienda commerciale ubicata nelle vicinanze; altri invece sono tuttora costretti a lasciare la propria auto nel non vicinissimo villaggio Cep percorrendo poi a piedi la distanza che li separa alle abitazioni, ma questo piccolo “sacrificio” può essere fatto solo quando non si hanno le pesanti borse della spesa in mano, quindi non sempre!

Insomma, una situazione assai deficitaria e sempre più avvertita dai residenti, “rei” soltanto di abitare in degli appartamenti ubicati all’interno di condomìni senza posti auto.

Ma è ovvio che per questa situazione non si può certamente addossare alcuna responsabilità ai residenti, così come è altrettanto evidente che bisogna pur venire incontro a questi cittadini della zona sud mettendoli nella condizione di poter parcheggiare la propria autovettura visto che certamente… in tasca non la possono mettere!

Se poi si considera che sovente la polizia municipale o gli stessi carroattrezzi agiscono con multe e prelievi forzosi delle autovetture anche senza che queste provochino pregiudizi alla circolazione, la “frittata” è fatta!

Pertanto, in virtù di tutto quanto sopra esposto, i sottoscritti consiglieri comunale e circoscrizionale,

I N T E R R O G A N O    

le SS.LL. in indirizzo, ognuno per la parte di propria competenza, al fine di conoscere:

se abbiano già preso atto e soprattutto consapevolezza della paradossale situazione sopra descritta e come intendano porvi rimedio;

quali soluzioni tecniche e viarie, quindi, intendano adottare a breve termine per rendere più agevole la sosta della propria autovettura a tutti i residenti della via Adolfo Celi non muniti di posto auto.

Si rimane in attesa di cortese risposta scritta ai sensi di legge.

Cordiali saluti”. È quanto affermato in un comunicato stampa, contente un’interrogazione a risposta scritta presentata all’Amministrazione, a firma dei consiglieri e capigruppo FdI Libero Gioveni (Consiglio Comunale) e Giovanni Danzi (seconda Municipalità).