fbpx

Elezioni, l’appello di Eliana Esposito: “la scelta è tra Davide e Golia, Siciliani Liberi contro tutto il sistema”

Eliana esposito

Elezioni Regionali Sicilia, Eliana Esposito: “la nostra proposta e la mia candidatura sono le uniche veramente siciliane”

Eliana Esposito, candidata presidente di Siciliani Liberi, nell’annunciare che concluderà la sua campagna elettorale oggi a Palermo, alle ore 17:30 a piazza Croce dei Vespri, afferma che “queste elezioni regionali danno all’elettore la possibilità di scegliere essenzialmente tra due prospettive: da un lato, il vecchio, i partiti italiani del sistema che hanno ridotto la Sicilia nelle condizioni disastrose attuali; dall’altro, Siciliani Liberi, con la prospettiva di un cambio radicale sull’importanza e la valorizzazione da dare alla nostra Terra. A chi mi fa notare che esiste anche un’altra candidatura sostenuta solo da liste locali dico: che credibilità ha chi si è formato e ha militato nei partiti italiani della vecchia politica, quella stessa che ha affossato già da decenni la nostra isola? Che credibilità ha chi dice che vuole difendere la Sicilia, però ambisce a diventare ‘Sindaco d’Italia’? La nostra proposta e la mia candidatura sono le uniche veramente ‘siciliane’. Noi siamo un partito indipendentista e come tale non è nel nostro dna scendere a compromessi e neppure desiderare di far parte di schieramenti e coalizioni italiane, né per le elezioni e neanche subito dopo o nel futuro”.

La candidata Presidente di Siciliani Liberi, che ieri ha concluso la sua campagna elettorale nel catanese con un comizio nel suo paese d’origine, Camporotondo Etneo è consapevole che la sua è “un po’ come la sfida tra Davide e Golia. Siamo da soli contro tutti. Per noi possono votare i siciliani veramente liberi da ogni impegno o bisogno o attaccamento o paura. Qualunque cosa accada, il cambiamento è già in atto e noi dobbiamo avere solo il coraggio di assecondarlo. Che i siciliani siano i pionieri di una nuova visione di umanità, che la Sicilia sia il luogo da cui questa visione parta. Che sia l’amore a fomentarci e non l’odio, che sia la saggezza ad animarci e non il tornaconto personale, che sia questa visione di bellezza il nostro motore e non le nostre egoistiche visioni, che sia il cuore ad armarci e l’anima a illuminarci. Che sia il coraggio il nostro signore”.