fbpx

Dl aiuti ter: bonus di 150 euro per redditi fino a 20 mila euro

soldi

Dl aiuti ter: secondo fonti di Governo previsto un bonus di 150 euro una tantum

Il decreto aiuti ter, attualmente sul tavolo del Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende da fonti di Governo, prevede un bonus una tantum di 150 euro per chi percepisce redditi inferiori a 20.000 euro lordi annui, compresi i pensionati. Il bonus andra’ anche ai pensionati e interessera’ una platea di 22 milioni di persone.

Il bonus sarà erogato a novembre 2022 per tutte le categorie che lo avevano già percepito a luglio. Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, la bozza prevede che il bonus spetterà a chi avrà una retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022 non eccedente l’importo di 1.538 euro. Il bonus verrà erogato per il tramite dei datori di lavoro, nella retribuzione erogata nella competenza del mese di novembre 2022 in via automatica. Per quanto riguarda i pensionati il bonus sarà sempre di 150 euro ed erogato a novembre ma per coloro che hanno un reddito assoggettabile all’Irpef di massimo 20mila euro. In questo caso ad erogare il bonus sarà l’Inps, che lo erogherà anche ai lavoratori domestici; disoccupati agricoli; co.co.co, dottorandi, assegnisti, disoccupati dello spettacolo, autonomi, tutti con redditi inferiori ai 20mila euro. L’indennità da 150 euro a novembre verrà riconosciuta d’ufficio anche ai nuclei familiari beneficiari del reddito di cittadinanza.