fbpx

Caro energia, Garavaglia: “oggi Cdm con intervento da 10 miliardi”

Ministro del Turismo Garavaglia Foto di Thierry Pronesti / Ansa

“Spazi di manovra che esistono sia dal punto di vista dell’indebitamento, sia dal punto di vista delle maggiori entrate in particolare dell’Iva nel settore servizi e turismo”, ha spiegato il ministro del Turismo

“Ci sono degli interventi che sono generali e quelli valgono per tutti ovviamente e lì in proporzione chi ha dei consumi maggiori ha chiaramente un aiuto maggiore. Poi ci sono degli interventi specifici per gli energivori, ad esempio ho proposto d’inserire tra questi gli impianti a fune che per il periodo in cui vanno consumano molta energia giusto per fare un esempio”. E’ quanto ha affermato Massimo Garavaglia, ministro del Turismo, durante un intervento ai microfoni di 24 Mattino su Radio 24. Il Governo da giorni è infatti impegnato a concretizzare il piano relativo alle misure previste per contrastare la difficile stagione invernale, in seguito allo stop del gas russo verso l’Europa e al conseguente aumento del costo dell’energia, che si ripercuote su tutti i settori e le classi sociali.

Del piano governativo, Garavaglia ha ricordato: “pomeriggio alle 15 c’è il decreto e lì si vedrà anche l’importo al quale il Mef sta lavorando per vedere quali sono gli spazi di manovra, che, comunque ci sono dato che il PIL è cresciuto più del previsto nel secondo e terzo trimestre. Spazi di manovra che esistono sia dal punto di vista dell’indebitamento, sia dal punto di vista delle maggiori entrate in particolare dell’Iva nel settore servizi e turismo. L’ordine di grandezza dovrebbe essere intorno ai dieci miliardi”.

Riduzione consumi gas, cosa prevede il piano dell’Italia: le limitazioni al riscaldamento in Calabria e Sicilia