fbpx

Sgarbi: “altro che Putin, Draghi e Conte hanno corrotto la democrazia creando mostri come Klaus Davi”

paragone sgarbi klaus davi

Vittorio Sgarbi insulta per oltre due minuti consecutivi Klaus Davi: “vergognati, vigliacco”. Gelo nello studio di Veronica Gentili

I temi del Green Pass e dei vaccini entrano giocoforza nelle discussioni della campagna elettorale in vista delle politiche del prossimo 25 settembre. Nel corso dello speciale di Controcorrente, in onda martedì sera su Rete4, Vittorio Sgarbi ha insultato pesantemente il giornalista Klaus Davi, che in studio stava tenendo un confronto con Gianluigi Paragone. “Condivido le posizioni di ItalExit per i principi democratici e perché non è accettabile la scorrettezza diffamatoria del giovane Klaus Davi che mette in mezzo parole come ‘ebrei’ o ‘fascismo’ – ha affermato Sgarbi – . Si vergogni di dire stupidaggini, rispetti la libertà di pensieri e pensi che oggi nonostante i vaccini muoiono 170 persone, anche vaccinate. Nessuno può impedire la raccolta firme a Gianluigi Paragone, altro che Putin”.

I toni del critico d’arte sono rimasti accesi per oltre due minuti, mentre dall’altra parte Klaus Davi ha preferito non replicare. “Non solo Paragone, anche Meloni è contro il Green Pass, contro il vaccino obbligatorio è Meloni, lo è stato anche Salvini, lo sono stati tutti i Cinque Stelle per il primo tempo, Klaus Davi si vergogni di averli tollerati. Oggi critica Paragone che è l’unico coerente – prosegue Sgarbi – . Io preferisco restare col centrodestra ed essere presente piuttosto che ai margini, ma tu sei un vigliacco, sei scorrettissimo. Basta parlare ancora di Covid e vaccini, oggi a Modica un signore con terza dose è risultato positivo, basta raccontare falsità e spacciarle per verità scientifiche! Salvini era al Governo? Si, ma si è dovuto piegare alla logica di falsi virologi cercando di portare comunque un minimo di democrazia. Hanno impedito alle persone di lavorare se privi di Green Pass, vergogna!”. “Mi auguro che Meloni e Salvini abbiano il coraggio di dire che Draghi e Conte hanno corrotto la democrazia e creato mostri come Klaus Davi”, conclude Sgarbi.