fbpx

In Libia tornano spari, sangue e violenza: scontri e morti a Tripoli, perde la vita anche noto attore

scontri tripoli Foto Ansa

Tra le vittime anche il noto attore comico Mustafa Baraka che, riferisce l’Agi, è rimasto ucciso da un proiettile vagante mentre filmava alcuni combattimenti

Tornano spari, sangue e violenza in Libia, nella capitale Tripoli. E’ il risultato delle intenzioni del premier Fathi Bashagha, nominato dal Parlamento di Tobruk ma intenzione ad “entrare” a Tripoli con le armi per sollecitare la reazione delle milizie federali di Abdul Hamid Dbeibeh, primo ministro ad interim del governo di unità nazionale sostenuto dalle Nazioni Unite.

Scontri, dunque, tra le due fazioni, ma a perdere la vita sono anche civili, una dozzina, secondo quanto riferito dal ministero della Sanità, a cui si aggiungono circa 90 feriti. Tra le vittime anche il noto attore comico Mustafa Baraka che, riferisce l’Agi, è rimasto ucciso da un proiettile vagante mentre filmava alcuni combattimenti.