fbpx

Reggio Calabria, il Museo dei Bronzi fa il pieno di visitatori | FOTO

  • Foto di Daniele Mangiola
    Foto di Daniele Mangiola
  • Foto di Daniele Mangiola
    Foto di Daniele Mangiola
  • Foto di Daniele Mangiola
    Foto di Daniele Mangiola
  • Foto di Daniele Mangiola
    Foto di Daniele Mangiola
  • Foto di Daniele Mangiola
    Foto di Daniele Mangiola
  • Foto di Daniele Mangiola
    Foto di Daniele Mangiola
/

Anche oggi centinaia di turisti in fila per un biglietto al Museo Archeologico di Reggio Calabria

Reggio Calabria fa il boom di turisti. Sono lunghissime le file in questi giorni presso il Museo Archeologico Nazionale dove sono custoditi i Bronzi di Riace, i veri protagonisti dell’estate calabrese 2022. Come si può vedere dalle immagini a corredo dell’articolo, sono molti i visitatori (italiani e anche stranieri) che sono in attesa di acquistare il biglietto e visitare i reperti archeologici di una città che è stata culla dell’antica Magna Grecia. E’ senza dubbio una testimonianza del successo che hanno avuto fin qui le attività promozionali messe in campo dalle istituzioni che stanno richiamando in riva allo Stretto una tipologia di turismo culturale, che a Reggio mancava da tempo.

Sono infatti tantissimi gli eventi, le mostre, gli spettacoli promossi su tutto il territorio provinciale organizzati sia dalla Città Metropolitana che dalla Regione Calabria. Su questo fronte Reggio può avere una marcia in più grazie al ruolo rivestito da Giusi Princi, vicepresidente e spalla di Roberto Occhiuto, che con lungimiranza e competenza sta riuscendo a richiamare l’interesse nazionale per la città e per i Bronzi con iniziative promozionali e internazionali senza precedenti che sono già state avviate o che lo saranno in seguito: “sono organizzate per l’occasione illustrazioni artistiche, installazioni che rappresentano città come Roma, Milano e Reggio Calabria. Poi ripartiranno alla volta dell’Europa perché l’obiettivo è promuovere i Bronzi nel 2023 nell’ambito di prestigiosi internazionali, tra cui Festival di Cannes, di Berlino e non solo. Sono dei “cubo-stage” che rappresentano la Magna Grecia. Poi anche spazi immersivi digitali, tecnologie che permetteranno di riprodurre l’arte, la bellezza e la cultura della nostra terra, con il Ministero di Cultura e Turismo. Interesseranno le grandi capitali europee. E ancora un docu-film con Fondazione Calabria Film Commission, e “Ossi di Seppia”, puntata Rai con protagonista Swamy Rotolo. E ancora una Rassegna Teatrale e la promozione di pacchetti turistici. Ci saranno mostre all’aperto in cui sarà protagonista sul Corso di Reggio Calabria, ci sarà anche una riproduzione video-mapping al Museo e una Notte Bianca”, spiega proprio Princi nel giorno della presentazione degli eventi alla Camera dei Deputati.

Tutto questo ricco programma di iniziative ha attirato l’attenzione dei media nazionali sulla Calabria con approfondimenti specifici pubblicati sul Venerdì di Repubblica, sul Corriere della Sera o su Vanity Fair per menzionare giornali italiani, ma come dimenticare le menzioni del Time (che ha inserito la Calabria tra i posti più attraenti al mondo per l’estate 2022) e dell’Italo-Americano con il titolo “Happy Birthday to the Bronzi di Riace”. Insomma, è senza dubbio un’estate magica per Reggio Calabria, chissà non sia davvero  questa la scintilla che serviva ad un territorio potenzialmente ricco di bellezza, sino ad oggi mai sfruttato.