fbpx

Reggina, Gagliolo si presenta: “con gruppo e unione d’intenti si può fare bene. Tifoserie del Sud caldissime”

Gagliolo Reggina Ufficiale

Il nuovo difensore della Reggina Riccardo Gagliolo si presenta a stampa e tifosi: le sue parole al Sant’Agata in conferenza

“Siamo partiti in ritardo ma si sta creando un bel gruppo, con ragazzi esperti ed italiani. Il mister ci sta dando una mano e bisogna pensare partita dopo partita, per crescere come squadra. Serve il gruppo e l’unione di intenti, tra chi è titolare e chi subentra, e poi negli allenamenti. Conta l’intera rosa. La nostra gente poi è importante”. Esordisce così, nella conferenza stampa della sua presentazione, il nuovo difensore della Reggina Riccardo Gagliolo, le cui qualità si sono già intraviste (in positivo) a Marassi in Coppa Italia.

“Il mister – dice in riferimento al modo di giocare di Inzaghi – ci dà tanti consigli e soluzioni su come giocare. La partenza dal basso si può fare se c’è spazio, sennò si passa subito agli attaccanti, dipende dalle avversarie e da come giocano. Le stagioni iniziano tutte in maniera diversa. Quando ero a Parma si è solo integrata una rosa già collaudata, qui invece è un gruppo nuovo e bisogna amalgamarsi il prima possibile. Mi trovo bene sia con Cionek che con Camporese, poi tocca al mister scegliere. Obiettivi? Le stagioni si preparano partita dopo partita, quindi iniziar bene aiuta. Arriviamo il prima possibile alla salvezza e poi vediamo”. E infine sulla tifoseria: “credo che le piazze del Sud siano più calde di quelle del Nord, l’esempio è la Salernitana l’anno scorso. La Reggina è all’altezza di quella tifoseria”.