fbpx

Panarea, giovane accusa crisi respiratoria ma ritardano i soccorsi: isolani inviano petizione al Prefetto

panarea turismo isole eolie

I residenti si mobilitano per dire “no” allo sbarco selvaggio dei turisti pendolari

Anche quest’anno nell’isola di Panarea i cittadini dicono “no” allo sbarco selvaggio dei turisti pendolari. I residenti hanno così avviato una petizione con diverse richieste, inviandola al Prefetto di Messina, al presidente Nello Musumeci e alla Protezione civile nazionale e regionale. A causa del traffico intenso causato dal fiume di visitatori che raggiungono la località andata/ritorno in poche ore, nelle piccole viuzze la guardia medica con l’auto elettrica ha impiegato circa 20 minuti per percorrere 2 km e raggiungere un ragazzino con una crisi respiratoria nella spiaggia degli Zimmari. Il giovane è poi stato trasferito a Messina e ricoverato in ospedale.

Il sindaco Riccardo Gullo ha commentato la vicenda: “stiamo lavorando con attenzione per non farci impugnare l’ordinanza ed evitare richiesta di danni. Per l’anno prossimo vediamo di trovare la soluzione giusta anche a livello governativo”.