fbpx

Elezioni politiche 2022: è caos liste nel Pd. Lotti: “la mia è un’esclusione politica”. E Monica Cirinnà oggi formalizza il passo indietro

Pd-Letta

Politiche 2022: la direzione Pd nella notte ha varato le liste per le elezioni del 25 settembre

La direzione Pd nella notte ha varato le liste per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre. Assieme alle esclusioni eccellenti, vedi quella di Flavio Lotti, da segnalare il passo indietro della senatrice Monica Cirinnà: “la mia avventura parlamentare finisce qui, domani (oggi, ndr) comunicherò la mia non accettazione della candidatura. Mi hanno proposto un collegio elettorale perdente in due sondaggi, sono territori inidonei ai miei temi e con un forte radicamento della destra. Evidentemente per il Pd si può andare in Parlamento senza di me, è una scelta legittima. Resto nel partito, sono una donna di sinistra ma per fortuna ho altri lavori”.

Lo stesso ex braccio destro di Matteo Renzi, è durissimo: “il segretario del mio partito – sottolinea Lotti – ha deciso di escludermi dalle liste per le prossime elezioni politiche. Mi ha comunicato la sua scelta spiegando che ci sono nomi di calibro superiore al mio. Confesso di non avere ben capito se si riferiva a quelli che fino a pochi mesi fa sputavano veleno contro il Pd e che oggi si ritrovano quasi per magia un posto sicuro nelle nostre liste. Non lo so. Ma così è”.