fbpx

Elezioni, non ci sarà Renato Brunetta: “mi occuperò di Venezia e della mia famiglia”

Renato Brunetta Foto di Filippo Attili / Ansa

Il ministro della Funzione Pubblica annuncia che non si candiderà: i ringraziamenti al Premier Draghi e gli auguri a tutte le forze politiche in vista delle elezioni

“Mi occuperò maggiormente di Venezia, la mia città, e della mia famiglia: i grandi amori della mia vita”. E’ quanto fa sapere attraverso un comunicato Renato Brunetta in merito al prossimo futuro, dopo l’addio con polemiche a Forza Italia. Il ministro della Funzione Pubblica, quindi, non ha alcuna intenzioni di candidarsi alle elezioni politiche del 25 settembre. “Resterò dove sono, non vado da nessuna parte – prosegue Brunetta – . Rimarrò fino alla fine a onorare con orgoglio il mio impegno da ministro del governo Draghi, nel perimetro degli affari correnti, come richiesto dal presidente Mattarella, per portare a compimento i provvedimenti che necessitano di essere perfezionati”.

Brunetta ringrazia il Premier Mario Draghi per avergli concesso la possibilità “di vivere l’esperienza straordinaria del suo governo. Questi 18 mesi sono stati un sogno collettivo, la dimostrazione che l’Italia può fare l’Italia: seria, credibile, bellissima”. Infine, fa gli “auguri a tutte le forze in campo in questa competizione democratica. Non esprimo giudizi. Nessuna partigianeria, soltanto qualche auspicio. Che la politica possa tornare ad essere la nobile passione dei “liberi e forti”. Che la campagna elettorale si giochi sul confronto di visioni e di valori, su programmi verificabili e, soprattutto, sostenibili dal punto di vista economico e finanziario. Che il 25 settembre possa trionfare un unico vincitore: il bene del nostro Paese”.