fbpx

Allerta Meteo, violentissimi temporali su Calabria e Sicilia: tempesta in Aspromonte | LIVE

/

Allerta Meteo, forti temporali pomeridiani nelle zone interne di Calabria e Sicilia minacciano anche coste e pianure nelle prossime ore. Foto e dettagli

Il maltempo si intensifica all’estremo Sud Italia, come ampiamente previsto nelle previsioni meteo dei giorni scorsi: non si tratta di una perturbazione, ma di instabilità pomeridiana dovuta a spifferi d’aria fresca che dopo un lungo periodo di caldo vanno ad alimentare la formazione di nubi temporalesche (cumulonembi) per la termo-convezione dell’aria nelle zone interne (in montagna) e nelle ore centrali della giornata. Da qui la definizione di “temporali pomeridiani“, che però in molti casi diventano distruttivi già nelle ore tardo mattutine come accaduto oggi in Aspromonte.

Un vero e proprio “mostro” temporalesco, infatti, s’è formato nel cuore dell’Aspromonte stamani e adesso s’è spostato sulle colline di Reggio Calabria. Un violento nubifragio ha colpito Cardeto, dove sono caduti 31mm di pioggia e la temperatura è crollata a +15°C. Il temporale in sé non ha (ancora) raggiunto Reggio, ma in città il cielo s’è oscurato e la temperatura ha subito un primo calo termico, dai +32°C che erano stati la massima giornaliera intorno alle ore 12:00, agli attuali +30°C. Dal centro cittadino si sentono distintamente i tuoni provenienti dal temporale aspromontano, ma altri temporali stanno colpendo la Calabria (specie nel vibonese) e la Sicilia (in modo particolare sull’Etna).

Questi fenomeni si intensificheranno ogni giorno per tutta la settimana: domani saranno più intensi, diffusi e violenti di oggi; dopodomani più di domani e così via almeno fino a sabato. Le temperature diminuiranno sensibilmente già da questa sera, dopo il tramonto, e ancora di più a partire da domani, portandosi su valori decisamente freschi nel weekend quando in Calabria e Sicilia le temperature massime nelle zone costiere faranno fatica a superare i +28°C, di gran lunga inferiori rispetto alle medie del periodo, e anche le minime notturne crolleranno localmente anche sotto i +20°C soprattutto in caso di maltempo. Sarà l’ennesima pausa fresca di un’estate – checché ne dicano i TG – tutt’altro che calda almeno nelle Regioni del Sud Italia.