fbpx

Usa, il caso della morte di Jayland Walker: colpito dalla polizia con almeno 60 colpi di pistola

Jayland Walker 60 colpi pistola

La diffusione delle immagini sul caso rischia di accendere nuove proteste sulla brutalità delle forze dell’ordine nei confronti delle minoranze negli Usa e ricorda l’uccisione di George Floyd

Dagli Stati Uniti arriva un nuovo video shock che sta facendo discutere l’opinione pubblica. Il mondo intero guarda l’uccisione di un afroamericano di 25 anni, Jayland Walker, colpito con almeno 60 colpi di pistola al termine di un inseguimento da parte della polizia ad Akron, in Ohio. Il giovane era visibilmente disarmato quando è uscito dall’auto a bordo delle quale stava sfuggendo dagli agenti, dopo aver commesso un’infrazione stradale. Il sindaco della città ha definito “straziante” l’episodio. “Gli agenti hanno segnalato che un’arma da fuoco è stata ritrovata nel veicolo sospetto”, fanno sapere invece le autorità.

La diffusione delle immagini sul caso rischia di accendere nuove proteste sulla brutalità delle forze dell’ordine nei confronti delle minoranze negli Stati Uniti, come già accaduto in passato per la morte di George Floyd. Anche per questo, la polizia di Akron ha lanciato un appello alla calma in vista delle manifestazioni già previste in città nelle prossime ore, ma il video mostra chiaramente che il giovane era disarmato quando è uscito dalla vettura. E’ per questo negli Usa montano di nuovo le polemiche a sfondo razziale. Sul web circola il video che è una sintesi presa dalle telecamere indossate dai poliziotti, insieme a frammenti delle comunicazioni intercorse tra gli agenti e la vittima.