fbpx

Gli Stati Uniti esaltano la Calabria, il Time celebra: “è nella classifica dei posti più belli al mondo”

tropea

Per il Time, nota rivista statunitense, la Calabria entra ufficialmente nella classifica dei 50 posti più belli al mondo

Non è la prima volta, ma arrivano ulteriori (e sempre graditi) attestati di stima da tutto il mondo sulla Calabria e sulla sua bellezza. E’ il Time, nota rivista statunitense, ad inserire la Regione nella classifica dei 50 posti più belli al mondo. A sottolinearlo con orgoglio sui social è il Governatore Roberto Occhiuto. “Parola del Time: ‘La Calabria entra ufficialmente nella classifica dei posti più belli al mondo 2022!'”, scrive il Presidente, che mette in evidenza qualche spezzone dell’articolo in questione. “La regione, che attraversa la punta dello stivale italiano, ospita spiagge mozzafiato, splendide viste sulle montagne, antichi villaggi collinari e una cucina unica e speziata”.

Al di là dei noti problemi, che spesso evidenziamo e che tutti evidenziano giornalmente, oltre l’Italia e oltre l’Europa apprezzano ancora una volta ciò che di naturale riesce a offrire la Calabria, così, da sola, senza la mano di nessuno. Dal mare alla montagna passando per la cucina e i percorsi di trekking. Non è mettere la polvere sotto il tappeto, è esaltare anche ciò che di bello c’è e andarne orgogliosi, allo stesso modo di come quotidianamente vengono messi in luce i numerosi problemi, quelli sì, non opera naturale, ma opera dell’uomo e delle sue azioni.

Per questo, infatti, l’attacco dell’articolo è il seguente: “è una delle destinazioni italiane più trascurate, sottosviluppate e ingiustamente perseguitate da una reputazione losca (Easy Jet è stata costretta a scusarsi dopo che una pubblicità del 2020 l’ha sfacciatamente promossa come una terra di ‘attività mafiosa’.)”. E poi esalta appunto spiagge, montagne e cucina, citando in particolar modo il vino, la ricotta affumicata, la ‘nduja e il tartufo di Pizzo.