fbpx

Covid, Crisanti: “non muoiono i no vax, il 98% sono vaccinati fragili”

Andrea Crisanti

Il microbiologo spiega: “non abbiamo avuto il coraggio di dire sin dall’inizio che 160 morti al giorno non erano no vax, ma erano persone vaccinate fragili”

“Non abbiamo avuto il coraggio di dire sin dall’inizio che 160 morti al giorno non erano no vax ma erano persone vaccinate fragili”: è quanto ha afferma analizzando i numeri il professor Andrea Crisanti, ospite di David Parenzo e Concita De Gregorio a In Onda, su La7. Il microbiologo inoltre ha anche osservato: “il vero problema con il Covid è che dobbiamo proteggere i fragili, perché chi muore ogni giorno non sono i no vax ma parliamo nel 98% persone fragili vaccinate”.

“Siamo in ritardo con la quarta dose?”, ha poi domandato Parenzo, dopo la sponda del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. “Il problema è come proteggere i fragili. Non c’è più accettazione sociale per le misure di limitazione. Quindi dobbiamo spiegare ai fragili che devono continuare a indossare le mascherine nei luoghi di assembramento”, ha risposto Crisanti.