fbpx

Reggio Calabria: lunedì 27 giugno l’incontro su Kant alla Biblioteca comunale

Foto manifesto - L'idea kantiana di una società cosmopolitica ...

“L’idea kantiana di una società Cosmopolitica all’insegna della pace, è ancora possibile?”, è la domanda che promuove la prossima tavola rotonda del Cis

Lunedì 27 giugno 2022, alle ore 16:45, presso la Biblioteca comunale Villetta “P. De Nava” di Reggio Calabria, il Comune di Reggio Calabria e il Centro Internazionale Scrittori della Calabria promuovono la tavola rotonda del comitato scientifico di filosofia del Cis della Calabria “L’idea kantiana di una società Cosmopolitica all’insegna della pace, è ancora possibile?”. Dopo gli interventi iniziali di Irene Calabrò, assessore alla Cultura del Comune di Reggio Calabria e di Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis, partecipano alla conversazione: Franco Iaria, dott. in Scienze politiche; Gianluca Romeo, docente di Storia e Filosofia; Emilia Serranò, docente di Filosofia; Salvatore Spina, docente di Storia e Filosofia; Giuseppe Verdirame, direttore scientifico di Studi Politici Europei.

Immanuel Kant (Konigsberg, 22 aprile1724 – Konigsberg, 12 febbraio 1804) è stato un esponente dell’Illuminismo tedesco, anticipatore degli elementi basilari della filosofia idealistica. Kant concepì la propria filosofia come una “rivoluzione copernicana” capace di superare il dogmatismo metafisico che caratterizzava il pensiero precedente. Norberto Bobbio nell’introdurre l’ennesima traduzione italiana di “Per la pace perpetua” ha scritto che “vi sono varie forme di pacifismo, che si distinguono l’una dall’altra sulla base del diverso modo con il quale esse spiegano l’origine della guerra. Il pacifismo di Kant è preliminarmente un pacifismo giuridico, in quanto esso individua la principale causa delle guerre nello stato di anarchia internazionale, e, di conseguenza, affida la loro eliminazione alla istituzione di una comunità giuridica fra gli stati”.