fbpx

Messina, 62enne muore dopo intervento: aperta l’inchiesta dalla Procura

ospedale Foto di Mattia Longoni / Ansa

La donna era stata operata presso la clinica San Camillo poi, a causa di alcune complicazioni, è stata ricoverata all’ospedale Papardo, dove è morta domenica scorsa

Un grave episodio che dovrà essere chiarito e richiede l’intervento della Procura. Sarà un’inchiesta a chiarire il perché della morte di una 62enne di Messina, avvenuta domenica scorsa all’ospedale Papardo, dove era stata trasferita della clinica San Camillo. La donna aveva subito un intervento per la rimozione della tiroide, ma in seguito ad alcune complicazioni è stato necessario il suo trasferimento presso l’Hub ospedaliero. I figli hanno presentato una denuncia ai Carabinieri, attraverso l’avv. Giuseppe Serafino, chiedendo alla magistratura per avere chiarezza sulle cause del decesso. Sequestrate le cartelle cliniche e la documentazione medica, c’è la possibilità che venga disposta l’autopsia.

La donna era stata operata alla clinica San Camillo lo scorso 16 giugno, a causa delle complicazioni è poi stata trasferita all’ospedale Papardo, dove è stata ricoverata in terapia intensiva. Qui, dopo un secondo intervento di tracheostomia, effettuato lo scorso 20 giugno, è morta. I medici, secondo quanto appreso dalla denuncia dei familiari, hanno infatti rivelato alcuni problemi alle corde vocali. Una problematica che aveva portato mesi fa la donna ad essere ricoverata per un tumore alle corde vocali, asportato.