fbpx

Messina, Basile verso il trionfo al primo turno: esulta Salvini

elezioni comunali messina 2022 Basile Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Messina, Federico Basile vicinissimo all’elezione a Sindaco al primo turno: per la prima volta dopo 14 anni in città non ci sarà il ballottaggio

Federico Basile si appresta a stravincere le elezioni comunali di Messina: contro ogni più rosea aspettativa, il candidato civico lanciato da Cateno De Luca non solo evita il ballottaggio superando il 40% delle preferenze, ma è vicinissimo al 50% dei voti. L’unico partito che lo sosteneva era la Lega di Salvini, che a Messina aveva deciso di sostenerlo dividendosi dagli alleati di Forza Italia e Fratelli d’Italia che invece hanno candidato Croce facendo un buco nell’acqua. Il candidato del Centrodestra, infatti, è stimato sotto il 25%, terzo addirittura dietro De Domenico in base ai dati provvisori.

Anche per quanto riguarda le liste, però, la più votata è quella di Cateno De Luca a sostegno di Basile: ha stracciato tutti i partiti. Presso la sua segreteria si respira già aria di festa: resta solo la sempre più celata cautela dei dati ufficiali. Se Basile riuscirà ad imporsi al primo turno, è la prima volta dopo 14 anni che a Messina non ci sarà il ballottaggio. Gli ultimi due sindaci di Messina, infatti, si erano decisi allo spareggio: Accorinti lo aveva vinto su Calabrò nel 2013 e di De Luca su Bramanti nel 2018.

Elezioni Comunali Messina, lo spoglio in diretta

Messina, Basile è Sindaco e la Lega primo partito nella città ignorata dai media. Terremoto M5S: “uccisi da Conte”