fbpx

Reggio Calabria, il 3 luglio la consegna del Premio Muse 2022 a Giuseppe Garrisi

Consegna Premio Muse 2022 Giuseppe Garrisi

Domenica 3 luglio, il presidente Giuseppe Livoti consegnerà il Premio Muse 2022 a Giuseppe Garrisi, Presidente nazionale
Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale

L’associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, si prepara per riprendere la programmazione estiva in sede e lo fa con ben 3 incontri che accompagneranno l’inizio dell’estate e tutte le domeniche di luglio. “Un momento importante – dichiara Giuseppe Livoti  presidente da 22 anni della nota associazione – ritorniamo con le nostre intense manifestazioni, cercando di prospettare a soci e simpatizzanti ed alla città intera la passione e il confronto con personalità, temi e situazioni che servono da arricchimento continuo.

Riprendiamo il contatto con il pubblico per continuare a costruire con il nostro filo d’Arianna una immagine di realtà positiva che di anno in anno porta nomi importanti nella nostra città. “I Notturni delle Muse” edizione 2022 hanno come sotto titolo “Fatti, persone e personaggi” poichè ogni evento vedrà un vero e proprio richiamo a quella che è la storia e l’identità di chi verrà premiato, inserendo anche momenti collegati all’attualità ed al territorio“.

Per questa edizione i nomi dei premiati verranno comunicati di settimana in settimana creando così suspense per l’annuncio del personaggio che approderà nello Stretto per il prestigioso riconoscimento. Si parte domenica 3 luglio alle ore 20,30 al Cortile delle Muse in via San Giuseppe con l’assegnazione dello storico “Premio” che ha visto negli anni come testimonial Rosanna Cancellieri – conduttrice Rai, Michele Gaudiomonte – stilista, Emilia Costantini – capo servizio cultura del Corriere della Sera, Fabio Mollo – regista, Alda D’Eusanio – conduttrice televisiva, Fioretta Mari – attrice, Roberto Bilotti Ruggi D’Aragona – mecenate, Beatrice Feo Filangeri – nobile normanna, Micaela – cantante, S. E.Mons. Milito – vice presidente della Conferenza Episcopale Calabra, Cesare Mulè – storico, Anton Giulio Grande – stilista, Odette Nicoletti – costumista – Tonino Raffa – giornalista Rai, Anna Maria Galgano presidente Fondazione Rodolfo Valentino, Franco Pascale – presidente Fondazione Leoncavallo, Mons. Liberto – già direttore del Coro Pontificio, Antonio Marziale – presidente Osservatorio sui Minori, Giacomo Battaglia – attore, Regina Schrecker – stilista, Cinzia Leone- attrice, Mariella Milani – giornalista, Gigi Misefari – attore, Palma Comandè alla memoria di Saverio Strati, Vivien Hewitt – regista e costume designer pucciniana.

Domenica il prestigioso Premio verrà consegnato a Giuseppe Garrisi – presidente nazionale Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale. Il noto professionista è medico chirurgo ginecologo con adeguate competenze professionali in ambito ostetrico ginecologico con specifica esperienza, nonché adeguata casistica nei diversi setting assistenziali della disciplina coerenti con il case mix della Unità Operativa, in particolare comprovata esperienza professionale nel campo ostetrico e della chirurgia uro-ginecologica. E’ stato dirigente Unità Operativa Clinica San Francesco di Galatina, è stato presidente regionale A.D.I.S.C.O. Puglia, è stato dirigente secondo livello presidio Ospedaliero di Galatina, Consulente Tecnico d’Ufficio al Tribunale di Lecce, Membro Commissione CSE Ministero della Salute di Roma.

Il dott. Garrisi è presidente nazionale ADISCO Associazione Donatrici Italiane Sangue del Cordone Ombelicale, organizzazione nata nell’ottobre 1995 con i seguenti obiettivi: promuovere la donazione di sangue del cordone ombelicale e renderla possibile su tutto il territorio nazionale, consentire la nascita e lo sviluppo della rete di Banche di sangue del cordone ombelicale sul territorio nazionale, raccogliere fondi per la ricerca al fine di sviluppare meglio le potenzialità terapeutiche del sangue di cordone ombelicale.