fbpx

Boris Johnson: “se Putin fosse donna non avrebbe attaccato l’Ucraina”

Johnson Foto di Hollie Adams / Ansa

Boris Johnson crede che se Putin fosse stato una donna non avrebbe invaso l’Ucraina: dal Cremlino arriva una netta risposta che tira in ballo Freud

La guerra in Ucraina è un “perfetto esempio di mascolinità tossica”. È quanto affermato da Boris Johnson ai microfoni della tv tedesca ZDF ripresa da Press Association. Il primo ministro britannico si è lanciato in una particolare teoria legata al gender: “se Putin fosse stato una donna, cosa che ovviamente non è, ma se lo fosse, non credo davvero che si sarebbe imbarcato in una folle guerra machista di invasione e violenza come ha fatto“. Quindi ha sottolineato che “c’è bisogno di più donne in posizioni di potere“. La risposta dalla Russia non ha tardato ad arrivare.

Dal Cremlino hanno scomodato addirittura il padre della psicanalisi, Sigmund Freud. “Il vecchio Freud avrebbe sognato un tale argomento per le sue ricerche!“, ha dichiarato il portavoce Dmitry Peskov, citato dall’agenzia Ria Novosti.