fbpx

Insulti ai calabresi, lettera del tifoso cosentino al 21enne: “guardiamo la partita insieme”

tifosi vicenza Foto di Andrea Ferrero / Ansa

Un professore calabrese Francesco, tifoso del Cosenza e da ormai sei anni residente in Veneto, ha invitato il 21enne a cenare insieme in qualsiasi locale di Vicenza per cenare insieme e placare gli animi di entrambe le piazze

Dovrà stare lontano dagli stadi per cinque anni il tifoso del Vicenza che ha insultato i tifosi cosentini e poi pubblicato il video su YouTube, ma nelle ultime ore si è verificato uno stupendo gesto di distensione. Il 21enne, infatti, è stato invitato a cenare in un locale dal calabrese Francesco (il cognome non è stato reso pubblico), tifoso rossoblu ormai da sei anni residente a Lonigo, cittadina a mezz’ora d’auto da Vicenza. Francesco è docente dell’istituto Rosselli Sartori, ha contattato il giovane per trascorrere una serata insieme, stasera, guardando la partita valida la permanenza in Serie B e tifando ognuno per la propria squadra.

Per Francesco quel video “è stato fatto come uno sfottò da stadio, anche se, forse, si è spinto un po’ oltre. Va capito qual è il contesto e, dopo averlo capito, si può colpevolizzare ma non bisogna farne un processo”. Lo si legge sul Giornale di Vicenza, dove il professore calabrese ha affidato la sua lettera aperta per invitare il tifoso vicentino a vedere la partita insieme “in qualsiasi locale di Vicenza scelto da te, che saprai sicuramente dove si mangia (o beve) meglio”. “Sarebbe bello unirci e dimostrare che gli sfottò da stadio che hai fatto sono stati un errore”, conclude. Un bel modo per placare gli animi dopo le tensioni degli ultimi giorni, sulle quali è intervenuta anche la politica nazionale. Il clima sarà incandescente con il San Vito-Marulla pieno per l’occasione, saranno anche 600 i tifosi vicentini pronti a colorare con i vessilli biancorossi il settore ospiti.