fbpx

Putin: “sanzioni alla Russia? L’Occidente dà la colpa a noi, ma sta compiendo un suicidio energetico”

Vladimir Putin Foto di Aleksey Nikolskyi / Epa / Ansa

Le parole del Presidente russo Vladimir Putin sulle sanzioni dell’Occidente alla Russia e sulle, a detta sua, possibili conseguenze di questa scelta

Per via dell’imposizione delle sanzioni nei confronti della Russia, l’Occidente si sta avviando verso “una sorta di suicidio energetico“. E’ quanto ha dichiarato Vladimir Putin parlando alle imprese petrolifere russe a Mosca. Il Presidente russo ha aggiunto che “nel lungo termine ne subirà le conseguenze, si sta creando un danno all’economia europea”, ha aggiunto. “Le sanzioni hanno portato al fatto che il prezzo del petrolio sui mercati aumenta fortissimamente e i prezzi dei prodotti petroliferi crescono ad un ritmo vertiginoso. Cercano di dare la colpa a noi per questa inflazione energetica, tutto è colpa della Russia. Ma l’Occidente sta cercando di coprire i suoi errori sistematici. L’Occidente collettivo, come lo chiamo io, ha ignorato le preoccupazioni legittime in ambito di sicurezza e hanno promosso e sostenuto negli anni elementi neofascisti e nazisti nella leadership di Kiev”.