fbpx

Ponte sullo Stretto, il ministro Giovannini: “è importante, ma non è il tema madre”

ponte sullo stretto giovannini

Ponte sullo Stretto, Giovannini: “il governo ha preso seriamente questo tema e non è una perdita di tempo ma è una doverosa analisi necessaria per prendere le decisioni sulla base dei fatti che i tecnici ci indicheranno”

Il cronoprogramma che dovrebbe condurre, dopo una serie di studi e valutazioni, a verificare se e come realizzare il Ponte sullo Stretto, voluto dal Ministro Giovannini ha creato un’enorme polemica. “La costruzione del Ponte è un tema importante, ma non è il tema madre. La Sicilia è assolutamente fondamentale ed è per questo che, in ossequio a quanto chiesto dal Parlamento, a quanto deliberato dal precedente Governo e soprattutto in ossequio ai risultati del gruppo di lavoro che era stato insediato dalla ministra De Micheli, abbiamo dato a Rfi il compito di fare uno studio di fattibilità definitivo. Spero per capire quale soluzione migliore e dove“. A dirlo il ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, a margine del forum “Verso Sud” in corso a Sorrento. A coloro che gli chiedevano se si stesse perdendo del tempo, il Ministro ha spiegato: “quello che dev’essere chiaro, altrimenti abbiamo una distorsione cognitiva, è che il vecchio progetto non è attuale sul piano tecnico e sul piano finanziario. Malgrado lo fosse 10 anni fa, si pensi all’altezza delle navi porta container”. “Il governo, quindi, ha preso seriamente questo tema e non è una perdita di tempo ma è una doverosa analisi necessaria per prendere le decisioni sulla base dei fatti che i tecnici ci indicheranno”, conclude Giovannini.