fbpx

“La ‘ndrangheta vuole uccidere Gratteri”: nuove minacce dal Sud America

gratteri a scilla Foto di Marco Costantino

I servizi segreti italiani dunque sono stati allertati dall’estero sul possibile “utilizzo di un ordigno collegato a un controllo remoto”

“La ‘ndrangheta vuole far saltare in aria il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri”. E’ questo l’allarme lanciato dal Sud America e riportato dal Fatto Quotidiano. Secondo quanto appreso dal quotidiano nazionale, i servizi segreti di un Paese straniero avrebbero intercettato una “comunicazione sospetta” relativa ad un presunto piano di “attentato pianificato” contro Nicola Gratteri. I servizi segreti italiani dunque sono stati allertati dall’estero sul possibile “utilizzo di un ordigno collegato a un controllo remoto”. Un piano che “potrebbe essere in fase avanzata” nei confronti del noto magistrato calabrese, già più volte in passato minacciato di morte.

Il Fatto Quotidiano precisa che l’attentato si sarebbe dovuto consumare lungo il percorso dall’abitazione del procuratore al suo ufficio: “i soggetti intercettati e interessati al progetto criminale apparterrebbero alle famiglia di ‘ndrangheta più direttamente danneggiate negli ultimi anni dalle indagini di Gratteri non solo in Calabria ma anche in Sudamerica e negli Stati Uniti”. Informato il ministero dell’Interno, sono così state potenziate le misure di sicurezza per Gratteri con altre tre auto blindate, una delle quali munita di “bomb jammer”, un meccanismo che è in grado di inibire le frequenze gsm e tutte le altre utilizzate per le trasmissioni radio e cellulari. Inoltre, sono stati messi sotto scorta anche la moglie del magistrato e i figli che studiano fuori dalla Calabria. La Procura di Salerno, competente per le inchieste che coinvolgono i magistrati di Catanzaro, ha aperto un fascicolo per fare chiarezza su tensioni che tornano a crescere.

Minacce Gratteri, Magorno: “Copasir lo tutelerà”

“Ancora una volta, purtroppo, leggiamo di un allarme che riporta vili minacce contro il procuratore, Nicola Gratteri. Il suo prezioso lavoro ha restituito tanta fiducia ai cittadini, il suo impegno si sta rivelando fondamentale per il futuro della Calabria. Siamo al suo fianco per affermare la cultura della legalità. Bene ha fatto il presidente del Copasir, Adolfo Urso, ad attivarsi immediatamente per mettere in campo azioni volte a tutelare Gratteri e il suo operato”. Così ha commentato la vicenda in un post su Facebook il senatore calabrese Ernesto Magorno (Italia Viva), nonché segretario Copasir.

‘Ndrangheta, Occhiuto: “solidarietà a Gratteri, Regione al suo fianco”

“Quanto riportato dal ‘Fatto Quotidiano’ è grave e inquietante. Fa bene il Copasir a voler approfondire. Al procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, la solidarietà della Giunta che ho l’onore di guidare. La Regione Calabria è al suo fianco nella lotta contro la ‘ndrangheta”. Lo scrive su Twitter Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

Il Pd solidale con il Procuratore Gratteri: “si svolgano gli opportuni approfondimenti su quanto accaduto. Siamo certi che Gratteri proseguirà il suo prezioso lavoro nell’interesse della Comunità”

“Desta profonda preoccupazione e inquietudine il nuovo allarme in ordine alla sicurezza del procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, rimbalzato sui media nazionali e, adesso, oggetto di indagine da parte delle Istituzioni preposte”Il Partito Democratico della Calabria esprime la propria vicinanza al procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, dopo la diffusione di notizie in ordine ad un possibile attentato a suo danno.

“Il Procuratore Gratteri senta la vicinanza di tutta la Comunità calabrese, per la quale si è speso senza sosta negli ultimi anni, delle Istituzioni e della politica che sono al suo fianco anche in questo difficile momento. Siano svolti tutti gli opportuni approfondimenti – la posizione del Pd della Calabria – e si mettano in atto tutte le necessarie precauzioni. Per il resto siamo certi che Gratteri proseguirà, come sempre ha fatto, il suo indispensabile lavoro per la Calabria e per il Paese”.

‘Ndrangheta, Caligiuri (FI): “solidarietà a Gratteri”

“Quanto i nostri servizi di intelligence hanno fatto emergere riguardo a un piano per attentare alla vita del Procuratore Nicola Gratteri è preoccupante e agghiacciante. Esprimo la mia totale solidarietà al Procuratore Gratteri chiedendo maggiore protezione e ringrazio il comparto intelligence per il lavoro che ogni giorno svolge anche per tutelare l’incolumità di chi lavora per sconfiggere uno dei mali della nostra terra: la ‘ndrangheta”. Lo afferma il senatore di Forza Italia, Fulvia Michela Caligiuri.